lunedì, 11 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Mantova. Il ricordo di Ilario Chiaventi a undici anni dalla sua scomparsa
Pubblicato il 08-11-2017


Giovedì 8 novembre alle 18,30 in apertura del consiglio comunale di Mantova viene ricordato Ilario Chiaventi a undici anni dalla sua scomparsa. Laureato in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Parma, esperto di diritto commerciale, è stato professore di diritto e economia e libero professionista in studi fiscali e tributari.

Amministratore unico dell’azienda Nova Beton S.r.l. (1987-1989) si è poi dedicato in modo appassionato e definitivo alla vita politica ricoprendo la carica di Sindaco di Goito (1989-1991), di Segretario Provinciale di Mantova del partito SDI (1995-2005), di Assessore per la Promozione della città e per la comunicazione (2002-2005) e Vice Sindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Mantova (da maggio 2005 fino a novembre 2006).

Di seguito un estratto dell’orazione funebre scritta e letta da Vladimiro Bertazzoni, ai funerali di Ilario Chiaventi a Goito (MN) il 14 novembre 2006: “Le testimonianze di stima, affetto, ammirazione, sgomento per la sorte crudele che lo ha colpito, testimonianze di ogni schieramento politico e istituzionale, attestano come la figura di Ilario si sia imposta sulla scena del riformismo e della vita politica e amministrativa mantovana Chiaventi è stato un politico di razza, un esempio di passione civile, un tenace assertore del socialismo che vuole stare a sinistra ma non in posizione subalterna, bensì con una sua visibilità e peculiarità che la storia gli deve riconoscere, al di là degli errori che possono aver connotato il lungo percorso di un partito che ha risvegliato le coscienze, proclamato i diritti degli umili ed emarginati, che si è battuto per l’affermazione di nobili principi di libertà e democrazia, di giustizia sociale e di pace fra i popoli. In questi valori Ilario ha fortemente creduto, per questi valori si è battuto: come uomo politico e come amministratore pubblico”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento