mercoledì, 13 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

A #Cartabianca messa in scena contro immagine PSI
Pubblicato il 22-11-2017


carta biancaMentire intenzionalmente è un atto grave, ma se lo fa la Rai, si tradisce lo spirito del servizio pubblico. Nella puntata di #Cartabianca, di ieri sera, 21 novembre, su Rai Tre, è andato in onda un servizio firmato da Gabriele Corsi, dove si sostiene che vi siano molti partiti di sinistra e che le loro sedi nazionali siano vuote. Durante il servizio, l’inviato di #Cartabianca si reca presso varie sedi di partito, tra cui anche quella della direzione nazionale del Psi a Roma.
Gabriele Corsi citofona alla sede del partito e il funzionario del Psi apre il portone dell’ingresso principale; ma l’inviato, probabilmente per accomodare le sue esigenze narrative, finge di non trovare nessuno e non entra all’interno dello stabile e della sede del partito, collocata al primo piano. Corsi intervista persino una signora, oggi interpellata, che ha dichiarato che le sue affermazioni rilasciate all’inviato di #cartabianca erano state tagliate a uso e consumo del servizio. Un fatto gravissimo, una vera e propria messa in scena andata in onda su una rete del servizio pubblico, che inganna i cittadini e lede l’immagine del Partito.

Il senatore socialista Enrico Buemi ha presentato sul servizio andato in onda una interrogazione a risposta scritta.

Qui di seguito il video dove si smentisce quello che è stato annunciato su Rai Tre:

La sede del Psi si trova a Roma, in via Santa Caterina da Siena 57, e gli uffici sono aperti tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 19. Sono presenti sei impiegati del Psi a tempo indeterminato, della società editrice Mondoperaio, dell’ Associazione Socialismo e giornalisti dell’Avanti on line. All’interno della direzione del Psi sono presenti quotidianamente parlamentari della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica, nonché i responsabili della segreteria nazionale del partito.
Il Psi è un partito storico, fondato 125 anni fa, radicato nei territori, che ha suoi rappresentanti nelle amministrazioni come in parlamento e al governo. Vi sono sezioni e federazioni provinciali in tutta Italia, comitati regionali, sedi storiche, tutt’ora tenute in vita, con abnegazione e passione, da militanti e iscritti al Psi. È scorretto, infondato e profondamente falso sostenere, nella rete televisiva pubblica, che dovrebbe garantire veridicità e pluralità dell’informazione, alludere al fatto che il Psi sia un partito inesistente. La direzione del Psi segnalerà, nelle sedi opportune, questo atteggiamento inammissibile e intollerabile che colpisce la credibilità della professione giornalistica in un momento in cui il settore è già sotto attacco per l’imperversare delle fake news. Il Senatore socialista Enrico Buemi, membro della commissione di vigilanza Rai, ha posto la questione nella sede preposta. È pronta una interrogazione partlamentare di Buemi e Oreste Pastorelli, deputato Psi, per far luce sull’accaduto.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Non è la prima volta che la RAI fa controinformazione ed in particolare contro i Socialisti.
    Come si fa a diffondere certi sevizi televisivi sul PSI quando alcuni mesi fa la sua Sede Nazionale è stata messa a soqquadro da un’incursione notturna da parte di IGNOTI (??) ?
    E come non ricordare la denuncia sull’Avanti di Mauro Del Bue per l’oltraggio da parte della RAI circa la cancellazione dei socialisti dalla memoria della lotta antifascista?
    Se sperano che muoiano tutti i socialisti per potere cancellare la MEMORIA DELLA LORO STORIA E DEI LORO GRANDI PROTAGONISTI s’illudono!!
    Purtroppo da quando abbiamo ripristinato il nome del PSI non abbiamo sviluppato delle iniziative efficaci per rilanciarlo nell’opinione pubblica. Addirittura nelle ultime elezioni politiche si è consentito che il PSI fosse l’unico Partito del Centrosinistra a non presentarsi pubblicamente, tant’è che ormai nella pubblicazione settimanale dei sondaggi il nome PSI è scomparso. Se non prendiamo nessuna forte iniziativa per tentare di far risaltare almeno la nostra immagine, ci ridurremo a quella che in pratica Mauro Del Bue ha descritto tempo fa in un suo editoriale: una Fondazione politica della Cultura Socialista.
    Spero che le iniziative annunciate della Direzione e dai nostri Senatori Buemi e Pastorelli non si limitino a questo episodio ma siano solo l’inizio di un’iniziativa a largo raggio per rimettere a luce la nostra Storia.
    Ad esempio: è una iniziativa impossibile una Mostra in Parlamento su Pertini, Saragat e Nenni alla pari di quella che per 3 settimane è stata dedicata a Togliatti??
    Rimaniamo in attesa di conoscere gli esiti delle denuncie della Direzione e dei nostri Senatori.
    Con profondo e intramontabile spirito fraterno dal vostro Nicola olanda

  2. Non è la prima volta che la RAI fa controinformazione ed in particolare contro i Socialisti.
    Come si fa a diffondere certi sevizi televisivi sul PSI quando alcuni mesi fa la sua Sede Nazionale è stata messa a soqquadro da un’incursione notturna da parte di IGNOTI (??) ?
    E come non ricordare la denuncia sull’Avanti di Mauro Del Bue per l’oltraggio da parte della RAI circa la cancellazione dei socialisti dalla memoria della lotta antifascista?
    Se sperano che muoiano tutti i socialisti per potere cancellare la MEMORIA DELLA LORO STORIA E DEI LORO GRANDI PROTAGONISTI s’illudono!!
    Purtroppo da quando abbiamo ripristinato il nome del PSI non abbiamo sviluppato delle iniziative efficaci per rilanciarlo nell’opinione pubblica. Addirittura nelle ultime elezioni politiche si è consentito che il PSI fosse l’unico Partito del Centrosinistra a non presentarsi pubblicamente, tant’è che ormai nella pubblicazione settimanale dei sondaggi il nome PSI è scomparso. Se non prendiamo nessuna forte iniziativa per tentare di far risaltare almeno la nostra immagine, ci ridurremo a quella che in pratica Mauro Del Bue ha descritto tempo fa in un suo editoriale: una Fondazione politica della Cultura Socialista.
    Spero che le iniziative annunciate della Direzione e dai nostri Senatori Buemi e Pastorelli non si limitino a questo episodio ma siano solo l’inizio di un’iniziativa a largo raggio per rimettere a luce la nostra Storia e i suoi personaggi.
    Ad esempio: è una iniziativa impossibile una Mostra in Parlamento su Pertini, Saragat e Nenni alla pari di quella che per 3 settimane è stata dedicata a Togliatti??
    Rimaniamo in attesa di conoscere gli esiti delle denuncie della Direzione e dei nostri Senatori.
    Con profondo e intramontabile spirito fraterno dal vostro Nicola olanda

Lascia un commento