giovedì, 14 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Roma, Psi a congresso. Più forza alla nostra presenza
Pubblicato il 21-11-2017


campidoglio1

Il congresso della federazione romana ha una sua evidente particolarità. È il congresso della capitale d’Italia e della città metropolita di Roma, la più estesa d’Italia e forse quella in cui più si avvertono le tensioni tra una sua proiezione europea e internazionale e il continuo richiamo ad una realtà che la rende prossima alla stagnazione civica, al ripiegamento su se stessa, un disincantato e impotente abbandono alla retorica della grande bellezza.

E’ la realtà  dove il centro-sinistra al governo  ha dovuto fare i conti con un intreccio perverso tra politica e malaffare, un insieme di forze trasversali che ne ha intaccato profondamente la credibilità e la fiducia da parte dei cittadini, scontando anche una sovra rappresentazione mediatica che con la formula di “mafia capitale” è riuscita ad offuscare anche il buon lavoro di fondo prodotto negli anni dal c.d. modello Roma, tuttavia esaltandone  i limiti progettuali, strategici e di visione del futuro. La conquista del Campidoglio da parte del movimento 5 Stelle non ha ancora fatto maturare una riflessione adeguata, e molto c’è da fare per ridare alla sinistra nel suo insieme credibilità e capacità di rappresentanza sociale, prima ancora che  politica, come del resto dimostra anche il recente voto nel municipio di Ostia.

locandina_congresso_RomaTra crisi dei rifiuti, mobilità al collasso e crescenti tensioni sociali, generate anche dall’incapace gestione del fenomeno immigrazione, proveremo a dire la nostra e ad avanzare qualche proposta che riteniamo importante e degna di attenzione. Ma porremo al centro del dibattito anche il necessario rinvigorimento della presenza socialista nella città, partendo dall’esperienza di “Una rosa per Roma”, dai suoi limiti e dai suoi pregi, per guardare con la giusta dose di consapevolezza agli importanti appuntamenti che ci attendono nel prossimo futuro: le elezioni regionali e le elezioni politiche generali.

Loreto Del Cimmuto
Segretario federazione romana del PSI

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Carissimi Compagni
    Vi auguro che l’auspicio di un necessario rinvigorimento della presenza socialista nella Capitale d’Italia possa avviarsi accompagnato e sorretto dal contributo UNITARIO di tutti i compagni.
    Ho ancora nella memoria la delusione espressa sull’Avanti da Aldo Forbice per gli esiti seguiti all’impegno nell’esperienza di “Una rosa per Roma”. La scelta simbolica della rosa al posto del garofano fu un omaggio di unità ai Radicali e al PD che in quella circostanza hanno tradito gli obiettivi, a cui con grande passione e sacrificio si era dedicato Aldo assieme a tutti i compagni romani.
    Siamo stati recentemente oggetto, e più volte in passato, da parte della RAI di controinformazione a danno dei Socialisti, della loro Storia e dei loro Personaggi.
    Potreste organizzare un Sit-in di protesta all’interno della Sede RAI assieme ai nostri parlamentari e consiglieri circoscrizionali?? Potreste successivamente o in alternativa al Sit-in richiedere che una Vostra delegazione sia ricevuta dai vertici dell’Azienda??.
    Buon lavoro assieme a un forte abbraccio fraterno da Nicola Olanda della Federazione PSI di Ravenna

Lascia un commento