mercoledì, 13 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Isabella Ricevuto Ferrari:
Eddaii! A volte tornano…
Pubblicato il 13-11-2017


Proprio l’altra sera, in una remota sezione socialista, ci si rammaricava del fatto di non esistere più per la stampa (notate: s minuscola) e per i media. Qualcuno rimembrava i fasti passati, quando una marea di giornalisti, nelle testate nazionali, alla RAI, a Mediaset erano dichiaratamente socialisti o comunque molto amici. Per dire: anche Scalfari, che poi ha sparato a palle inchiodate sul PSI, era “socialista”. Il PSI godeva di buona stampa, anche cattiva e maliziosa stampa. Ma la nostra voce era sempre presente, si sapeva, sia al livello locale che a quello nazionale, quali erano le nostre idee, i nostri programmi. Ora, buio totale, e dire che tra canali televisivi e Internet, si sono moltiplicate le occasioni di comunicazione.

Con un moto di sorpresa, di quelli che ti riempiono il cuore, ieri ho trovato in home page del sito Internet della Stampa ( S maiuscola) questo notevole articolo. Qui il link:

http://www.lastampa.it/2017/11/10/italia/politica/lista-pisapiabonino-prove-generali-in-casa-socialista-nel-nome-dei-meriti-e-dei-bisogni-UjChuKBRAAmbSFWOnyuFGK/pagina.html

L’articolo annuncia il Convegno di Milano che è iniziato oggi, quello che riprende “meriti e bisogni”. Anche se dal punto di vista informativo è scarso (mancano i dati su luogo e tempistiche, caso mai uno volesse andarci), ciò che è esiziale, sono i commenti politici.

Partiamo dal titolo: “…prove generali in casa socialista…”. Grazie, Fabio (Martini). Hai reso noto che i Socialisti hanno ancora una casa. Un bel riconoscimento a quei pochissimi compagni che, con abnegazione, hanno tenuto acceso il lumicino. Come nella remota sezione di cui parlavo poc’anzi. Grazie compagni, perché i vostri sforzi sono basati su un bacino di popolazione di 150.000 abitanti (a dir tanto) costituito da piccole realtà locali, mica grandi centri urbani!

Ma il bello… vien leggendo!

Il convegno celebra il trentacinquennale anniversario di uno degli eventi più felici di quel che fu il “nuovo corso” socialista e craxiano, tra il 1976 e il 1993: la Conferenza di Rimini del Psi. Passata alla storia come quella del “merito e del bisogno”, titolo della relazione introduttiva di Claudio Martelli, allora vicesegretario del Psi. Nella sua specificità di conferenza programmatica si trattò di un evento da allora mai più superato in termini qualitativi.” Così ci gratifica l’autore, Fabio Martini.

La chiusa dell’ articolo è ancora più bella, state a sentire:

Certo, la profetica relazione di Martelli non trovò traduzioni politiche immediate, ma nulla del genere si sarebbe ripetuto anche in altri partiti, né allora né in anni più recenti, come ha confermato, in termini di partecipazione intellettuale, anche la Conferenza programmatica del PD di Portici”.

Compris? Ci siamo! A volte tornano…

Isabella Ricevuto Ferrari

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento