mercoledì, 23 maggio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Insieme, gazebo per fare gli auguri all’Italia
Pubblicato il 29-12-2017


insieme_definitivo

Sabato 30 dicembre “la lista di ispirazione ulivista “Insieme” organizzerà nelle città italiane iniziative nei centri cittadini per fare gli Auguri all’Italia. Saranno allestiti tavoli e gazebo dalle 10 alle 13 dove si distribuiranno pacchi di lenticchie dell’Alta Val Nerina a sostegno delle imprese che si trovano nelle zone colpite dal sisma. Presenti ai gazebo i promotori della lista: Giulio Santagata a Bologna (Piazza Maggiore angolo via IV novembre), Angelo Bonelli a Roma (Largo Goldoni) e Riccardo Nencini a Firenze (Piazza Gino Bartali).

L’iniziativa – si legge in una nota – si svolgerà contemporaneamente in molte città italiane, tra cui Milano, Napoli, Ancona, Palermo, Salerno, Perugia, Potenza, Cosenza, Foggia, Venezia e Rieti. A Milano il tavolo sarà allestito al mercato di Viale Papiniano, all’angolo con Piazza Sant’Agostino. Saranno presenti alcuni rappresentanti dei Socialisti e dei Verdi: i co-portavoce dei Verdi Regionali, Elisabetta Patelli e Aldo Guastafierro e quelli dei Verdi Cittadini, Mariolina De Luca ed Enrico Fedrighini, Elena Grandi e Natale Ripamonti, membri dell’Esecutivo Nazionale dei Verdi; il Segretario Regionale del PSI, Lorenzo Cinquepalmi, il Vicesegretario Regionale del PSI, Massimo Parlato, il Segretario Cittadino del PSI, Mauro Broi”.

Una compagine politica “piccola ma coesa” rispetto al vecchio Ulivo prodiano, come tale capace di trovare quel consenso elettorale utile a decretare una buona performance “del centrosinistra rispetto al centrodestra” perché, al di là del “contesto tripolare con il M5S” alla fine nelle prossime elezioni politiche “lo scontro sarà tra il centrodestra e il centrosinistra”. Questa, in sintesi, la riflessione di Riccardo Nencini che a Napoli oggi ha preso parte all’Assemblea costituente di “Insieme per l’Italia Area Progressista”, la nuovo formazione in cui sono confluiti esponenti del Pd, Verdi, esponenti di campo progressista e officina delle Idee, socialisti.
“Insieme per l’Italia riunisce storia e esperienze che hanno sconfitto due volte Berlusconi, nel 1996 e n del 2006 e, come si suol dire, non c’è due senza tre!”. In vista della campagna elettorale, annuncia Nencini, “è pronto un pacchetto di proposte di sostenibilità ambientale e sociale perché ci sono troppe diseguaglianze. Bisogna intervenire. A livello Costituzionale. Penso che la prossima legislatura debba essere costituente”.

 Quando gli si fa notare che la compagine che ha sconfitto due volte Berlusconi era molto più ampia dell’attuale Insieme per l’Italia, Nencini ammette: “Sì, anche troppo, al punto che alla vittoria elettorale del 2006 è seguita la sconfitta politica del 2008. C’erano troppi partiti e troppe conflittualità. Oggi Questa compagine è piccola ma coesa”.
Vero, ammette ancora Nencini, che ora i fronti sono tre, se si contano i pentastellati, ma è altrettanto vero che, “come dimostrano le recenti elezioni in altri paesi d’Europa, alla fine gli estremisti/populismi non vengono premiati dai cittadini”.
Quanto al raggruppamento politico che fa capo a Piero Grasso, l’opinione è precisa: “Rappresentano una finestra aperta. La sinistra si è sempre distinta tra quella riformista è quella massimalista. Molte volte quella massimalista è contenta se la riformista perde!…..”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento