lunedì, 21 maggio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Paura a New York, bomba nella metro
Pubblicato il 11-12-2017


new york bomba

Torna la paura a New York: poco prima delle 7.30 di mattina, ora locale, un’esplosione ha scosso la stazione della metropolitana sotto il capolinea degli autobus della Port Authority, a un isolato da Times Square, provocando il panico tra i pendolari. Quattro persone sono rimaste ferite, ma nessuna è in pericolo di vita, hanno fatto sapere i vigili del fuoco, accorsi in massa sul luogo, insieme agli artificieri. Bill De Blasio, il sindaco, ammette per primo quello che tutti pensano: “E’ un tentativo di attentato terroristico”.

La polizia ha fermato un sospetto, Akayed Ullah, 27enne originario del Bangladesh che da sette anni vive negli Stati Uniti, al momento residente a Brooklyn. Il giovane è stato trasferito all’ospedale Bellevue dopo che l’ordigno artigianale che aveva addosso è esploso in un passaggio pedonale che porta ai treni, ferendolo. Bill Bratton, ex capo della polizia cittadina, intervistato dalla Msnbc, ha riferito – citando fonti del Nypd – che il giovane avrebbe provocato l’esplosione in nome dell’Isis.

Una foto postata dal New York Post mostra il giovane a terra ammanettato, con ferite e bruciature sul corpo. Interrogato brevemente dagli investigatori, il sospetto ha dichiarato di aver costruito l’ordigno artigianale nella sede dell’azienda elettrica dove lavora. Il governatore Andrew Cuomo ha parlato di una bomba artigianale a “bassa tecnologia”, ricordando che New York è un “obiettivo internazionale”. “Adesso con internet, chiunque può andare in rete e scaricare spazzatura e nefandezze su come mettere insieme un ordigno esplosivo a livello amatoriale”.

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è stato subito informato, ma finora non ha rilasciato dichiarazioni né ha postato messaggi su Twitter. Anche il sindaco, Bill de Blasio, viene continuamente aggiornato sugli sviluppi. Il terminal degli autobus è un importante snodo di transito per chi si reca in città dal New Jersey, usato da 230mila persone al giorno.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento