lunedì, 15 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Pisani, lavorare contro astensionismo giovani
Pubblicato il 25-01-2018


giovani

Desolante il rapporto dell’Istitito Toniolo sull’interesse dei giovani verso la politica. L’interesse per le prossime elezioni politiche del 4 marco risulta infatti essere davvero basso. Una quota impressionante di giovani boccia senza appello tutti i partiti. Il 40,7% di quelli interpellati (fascia di età tra i 20 e i 38 anni) dall’Istituto Toniolo non dà la sufficienza a nessuna delle forze politiche in campo. Solo un anno fa questi disaffezionati erano il 34,6%. Il trend è quindi in allarmanate crescita.

“Secondo l’Istituto Toniolo – dichiara Maria Cristina Pisani, Presidente del Forum Nazionale dei Giovani – i giovani oggi fuggono dai partiti. Quattro su dieci hanno perso qualsiasi fiducia e i disaffezionati sono cresciuti di quattro punti percentuali in un anno. E’ un dato sconcertante e preoccupante soprattutto considerato l’imminente appuntamento elettorale che dovrebbe invece renderli protagonisti attivi”. “Un momento che, un tempo, era attesissimo, oggi e’ diventato un appuntamento irrilevante – prosegue l’esponente socialista – La partecipazione imponente agli Stati Generali delle Politiche Giovanili organizzati, in questi giorni, dal Forum Nazionale dei Giovani, e’ la testimonianza di quanto i ragazzi siano pronti ad ascoltare e a farsi ascoltare nei momenti in cui vengono create occasioni di dibattito e di confronto. Dovremmo avere la capacità di coinvolgerli in ogni modo e in tutti i processi decisionali, rendendoli non semplicemente soggetti destinatari ma protagonisti attivi delle scelte e degli incontri. Per questo – conclude la presidente del Forum – ci appelliamo a tutte le forze politiche perché il prossimo 4 marzo non sia ricordato per un tasso di astensionismo giovanile molto alto. Sarebbe una sconfitta per tutti, nessuno escluso”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento