sabato, 15 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Marina Ripa di Meana, mondana e provocatrice, una vita da palcoscenico
Pubblicato il 05-01-2018


Marina-Ripa-di-MeanaMarina Ripa di Meana, è morta a Roma a 76 anni, dopo una lunga battaglia contro il tumore. Nota per la sua vita mondana e per i suoi libri scomodi, la scrittrice veniva da Reggio Calabria, città che aveva lasciato per Roma, qui ha conosciuto e vissuto con il mondo intellettuale e artistico che ha fatto di lei una celebrità nella Capitale. Ma a renderla nota sono state soprattutto le sue battaglie ecologiste. Sono note le sue campagne contro lo sterminio dei cuccioli delle foche, contro l’uso per moda e vanità delle pelli e delle pellicce, contro le corride, contro gli esperimenti nucleari francesi nell’atollo di Mururoa.
Ma prima di questo, Marina Ripa di Meana è stata anche stilista, scrittrice, modella e musa, riuscendo però a liberarsi dalle maglie di “moglie di” e “compagna di” grazie al suo temperamento e al suo eclettismo intelligente.
Il suo vero nome era Maria Elide Punturieri, il suo cognome era dovuto al suo matrimonio con Carlo Ripa di Meana, alle cui nozze il testimone dello sposo fu il leader socialista Bettino Craxi. Di lui Marina raccontò: «Mi affascinava. Era un vero leader. Parlavamo dei nostri problemi coi figli. Litigavamo a volte, e gli dicevo che era un gran cafone. Però sono convinta che sia stato un grande, un grandissimo leader».

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento