martedì, 16 gennaio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Panetta, una scommessa per le banche: innovarsi
Pubblicato il 02-01-2018


Banca-d'Italia

Il vice direttore generale della Banca d’Italia, Fabio Panetta, ha rilasciato un’intervista al quotidiano “La Stampa” affermando: “Le banche devono innovare o rischiano di vedersi sottratta un’ampia fetta del mercato dai giganti del web che già oggi offrono servizi finanziari. Le banche devono migliorare il ricorso all’innovazione rispetto al passato. La scommessa è sostituire, non affiancare, i canali tradizionali con servizi a distanza, sapendo che lo sportello non sparirà, perché non vedo molti clienti acquistare un mutuo online. In questo modo andrà a finire che gli istituti di credito più innovativi e avanzati compreranno le società del Fintech, altrimenti le Fintech compreranno loro. Infatti, le maggiori ‘Big tech come Apple, Google, Amazon, Alibaba, già ora offrono servizi finanziari. Alcune di esse hanno un valore di Borsa di circa mille miliardi. Con un aumento di capitale (per loro) limitato potrebbero acquisire l’intero sistema bancario italiano”.

Sull’ipotesi di concedere la licenza bancaria ad Amazon, Panetta ha affermato: “Questa ha una reputazione, è una potenza finanziaria, offre garanzie di tenuta, ha competenze tecniche e l’ipotesi che faccia riciclaggio mi pare per lo meno remota. Con tutti i requisiti sarebbe un atto dovuto. E, comunque, perché no?”.

Per quanto riguarda il bitcoin, il Vice direttore generale di Bankitalia ha pronunciato: “Un contratto che ci si scambia nella convinzione che possa valere di più in futuro. E’ un contratto altamente speculativo. La sua volatilità lo rende simile a una scommessa. Occorre innanzi tutto lavorare sull’informazione, illustrarne le caratteristiche e i rischi. Forse, se lo conosci, lo eviti. Gli scambi sono globali, avvengono al di fuori dei mercati, un’azione legislativa nazionale finirebbe per essere inefficace. E comunque la diffusione è ancora relativamente bassa”.

Salvatore Rondello

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento