lunedì, 10 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Riforma Madia, al via assunzione dei precari P.A.
Pubblicato il 11-01-2018


madiaCon l’anno nuovo parte la stabilizzazione dei precari nella pubblica amministrazione, così come stabilito dalla Riforma Madia e in particolare dall’articolo 20 del decreto legislativo 75 del 2017. A renderlo noto infatti è l’Anci (l’Associazione dei comuni) con un comunicato del 10 gennaio 2018 dove si annuncia che a partire dal 1 gennaio 2018 e per il triennio successivo è possibile procedere alla stabilizzazione del personale degli enti locali assunto con contratto in forma flessibile. Il programma riguarda tutta la pubblica amministrazione ma sarà focalizzato sul territorio. L’associazione ha inoltre preparato «una nota tecnica», una sorte di vademecum per aiutare le amministrazioni in questo passaggio.
Anci stima che possa trattarsi di circa 20.000 unità di personale interessato, anche frutto del blocco del turn over per le assunzioni a tempo indeterminato degli ultimi dieci anni, che Anci si è impegnata a rimuovere e superare ottenendo significativi risultati negli ultimi provvedimenti normativi. I più interessati sono i sindaci a cui dovrebbe quindi spettare un quaranta per cento del totale delle stabilizzazioni in palio.
Nella nota tecnica dell’Associazione dei comuni si riassumono le novità – intervenute da ultimo con la legge di bilancio per il 2018 – per attuare le norme. Gli interessati alla stabilizzazione sono i contratti a tempo determinato o altre forme di rapporto, come le collaborazioni, purché abbiano maturato tre anni di servizio nella Pubblica amministrazione. Per i contratti a termine, accesi dopo un concorso, si può procedere all’assunzione diretta, mentre al resto sarà riconosciuta una riserva nelle prossime selezioni.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento