giovedì, 19 luglio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Luciano Masolini:
Nenni e il Nuovo Avanti!
Pubblicato il 12-01-2018


Nel 1942 Pietro Nenni, che in quello stesso anno si trovava ancora esule in Francia (ma non più come vedremo a Parigi, il luogo dove già dalla fine di novembre del 1926 aveva trovato riparo), appuntò in un taccuino – proprio in data 12 gennaio – questa sua memoria: “Ho ripreso la stampa di un bollettino clandestino cui do il nome di Nuovo Avanti!. Mi aiuta giuliana – la figlia primogenita di Nenni, nda – a poligrafarlo e Carmen – Carmen Emiliani, la moglie del leader romagnolo, nda – a spedirlo, parte da Perpignano, parte dai paesi vicini. Anche alcuni amici francesi mi danno una mano ma di mala voglia. Hanno l’aria di dire: “Chi te lo fa fare?”. Non solo la coscienza del dovere a farmelo fare, ma la vergogna che avrei di me a stare con le mani in mano”. E’infatti nella zona di Perpignan, più precisamente a Palalda che ritornò a farsi sentire la voce dei socialisti. Costretto a lasciare la capitale francese, in quanto nuovamente braccato, Nenni giunse in quel paese dei Pirenei nel giugno del 1940. Qui, in condizioni economiche alquanto disagiate, ma con la sua solita prorompente passione – che tanto arrichì il miglior socialismo di allora -, il nostro indimenticabile compagno ricominciò a redigere lo storico foglio dei socialisti. Ne uscirono però solo sei numeri. Di questi, a quanto pare, è rimasto purtroppo ben poco. Quanto ho presentato è parte di uno tra i numerosissimi episodi (meno ricordati) componente la lunga storia dell’Avanti!, il quale in quel convulso momento uscì in veste ridotta e tutta interamente ciclostilata. Una sporadica edizione, apparsa ancora una volta in terra straniera, ormai divenuta davvero molto rara.

Luciano Masolini

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento