giovedì, 26 aprile 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Spd pronti a rivedere accordo per non scontentare base
Pubblicato il 22-01-2018


spdSembra ormai tutto pronto per un’altra Grosse Koalition a guida Merkel, tuttavia restano dei margini non trascurabili per i socialdemocratici tedeschi. Se nelle Cancellerie europee esultano per il sì del Congresso SPD alla linea di Martin Schulz, in casa dei socialdemocratici si è consapevoli che i ‘no’ di ieri non sono stati pochi: 279 su 642, ben il 44%.
A fremere sono ancora i giovani guidati dal 28enne Kevin Kuehnert e contrari a un Governo che dopo l’ultima tornata elettorale ha scontentato e fatto incassare una perdita non da poco: l’SPD a settembre ha perso circa 5 punti rispetto al 2013. Serve il consenso della base del partito per l’accordo finale, lo sa bene Schulz che adesso punta a rinegoziare l’accordo iniziale per non scontentare i 440mila iscritti all’SPD.

Adesso Martin Schulz fa sapere che i social democratici tedeschi vogliono rinegoziare temi chiave su cui era stato raggiunto un accordo di coalizione con i conservatori, lo scopo è quello di migliorare la bozza di accordo con i conservatori per convincere i membri riluttanti del partito, che dovranno votare l‘accordo definitivo. In giornata sempre il leader del Partito socialdemocratico tedesco incontrerà la Cancelliera Angela Merkel e il leader dei suoi alleati bavaresi del Csu, Horst Seehofer.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento