sabato, 17 novembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Daniele Perini
Parlare di Salute e di Sociale
Pubblicato il 16-02-2018


“Risolvere le disuguaglianze per assicurare livelli di assistenza per tutti. Improrogabile l’aumento dell’assegno di accompagnamento”

Nel corso di questa campagna elettorale, dai toni assai cruenti e ricca di promesse senza certezze, non ho sentito alcun candidato, né a livello locale che nazionale, parlare di salute e di sociale.
Questo quadro sconfortante, purtroppo, ben si inserisce in un più ampio contesto caratterizzato da completa assenza di dibattito.
La salute rappresenta un diritto fondamentale da tutelare, quasi scontato sottolinearlo, ma nessuno sembra voler prendere atto della crisi di sostenibilità che attanaglia l’intero sistema sanitario nazionale.
Siamo il Paese che investe meno in Europa in sanità e nessuno ha rimarcato l’esigenza di salvaguardare la salute in toto e, più in particolare, la salute legata all’ambiente e agli alimenti.
Va affrontato e risolto il problema delle diseguaglianze regionali e occorre saper gestire l’accesso uniforme ai Lea – Livelli Essenziali di Assistenza – da parte di tutti i cittadini.
In ambito sanitario non si tiene conto, poi, delle attuali distribuzioni dei poteri tra Stato e Regione: appare indispensabile fare riferimento alla sostenibilità dei nuovi Lea, ridisegnando il loro perimetro attraverso la riduzione e lo sfoltimento degli esami e delle indagini, basandosi sulle evidenze scientifiche, ai fini di un maggior snellimento e semplificazione.
È il momento delle proposte complete in tema di assistenza socio – sanitaria, soffermandosi, più specificatamente, sulla non autosufficienza, sull’esigenza di aiuti concreti per le famiglie con disabili in casa e sull’improrogabile aumento dell’assegno di accompagnamento.

Daniele Perini

capolista alla Camera della Lista INSIEME

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento