lunedì, 10 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Francesca Frisano:
È il momento dell’unità e della mobilitazione!
Pubblicato il 06-02-2018


Ho letto con attenzione, ma anche con una punta d’orgoglio, l’articolo “NOSTALGIA” di Mauro del Bue del 29/01/18 s.u.
Concordo con Mauro che, in questa competizione elettorale,la lista “INSIEME”,dove riappare il simbolo del partito,è senza dubbio immune dalle contraddizioni che l’attuale legge elettorale produce.
Di fronte al caos politico di questi giorni,dove i leaders di partito gestiscono tutto o quasi; dove i candidati o protestano fino ad abbandonare il campo sbattendo la porta,o si sottomettono in barba alla dignità personale,riaffiora la “nostalgia” per i tempi che furono.Allora i partiti erano punti di riferimento certi,erano spazi di idee,progetti e programmi; allora i parlamentari erano scelti dagli elettori con il sistema delle preferenze,sistema discutibile ma democratico. Con l’attuale sistema, il “paracadute”, perfetta espressione del “potere del corridoio”, ahimè, risulta preminente rispetto a quello dell’elettorato.

E poi ci si meraviglia che il popolo degli astensionisti cresca “a macchia d’olio”!!
L’aver sostenuto con fermezza la proposta di un’adeguata rappresentanza della lista “Insieme” in tutte le regioni offre ai Socialisti una visibilità di merito, per il lavoro fatto in questi anni, fra tante difficoltà e tanti contrasti,fra tante incomprensioni e ostilità. Ciò, senza creare squilibri con gli altri”amici di cordata” all’interno della lista,che si presenta equilibrata e qualificata.

L’aver ottenuto sei collegi uninominali nel cartello dell’alleanza di centrosinistra e il presentarsi con una lista autonoma sul proporzionale, insieme ai Verdi ed ai Prodiani, promuove il Psi di Nencini al ruolo di baluardo dell’identità socialista per non averla svenduta.

Aggiungo che la compagine socialista, ambientalista ed ulivista si presenta interessante ed accattivante, nonché necessaria ed efficace per la costruzione di un futuro migliore.Come è stato già detto ed io qui lo rimarco:il Psi porta la sua cultura e la sua storia di Movimento, la cui azione è sempre stata volta a sconfiggere le disuguaglianze in nome della giustizia, dell’equità e della solidarietà; i Verdi, la loro cultura ambientalista a favore dello “sviluppo sostenibile”,il cui progetto favorisce la ricerca e crea nuovi posti di lavoro;i Prodiani,un nuovo europeismo, che travalica le attuali espressioni egemoniche di taluni stati,nel rispetto del pluralismo e della pari dignità dei paesi membri.
Sono convinta che la lista produrrà idee e proposte originali e innovative anche dopo le elezioni, per cui più che un soggetto elettorale, si pone come soggetto politico moderno e dinamico,capace di vivificare e rigenerare il centrosinistra.
Turati diceva che “il Socialismo è un divenire costante nelle cose e nelle teste;un processo continuo, completo”.

Nel corso della campagna elettorale dobbiamo ricordare le pagine gloriose della nostra storia e della nostra tradizione, l’opera dei pionieri e dei fondatori, di Filippo Turati e di Anna Kuliscioff, il rigore e l’umanità del presidente Sandro Pertini, le appassionate battaglie di Pietro Nenni, l’opera di modernizzazione avviata da Bettino Craxi. A tale proposito, sento il dovere di ricordare ciò che Bettino affermava: “Il Paese deve essere governato,lo sviluppo in atto non può essere  lasciato andare alla deriva, il progresso italiano deve avanzare e,con esso,una maggiore eguaglianza e una maggiore giustizia sociale”.

A noi, insieme a chi ha manifestato e manifesta affinità e coesione, a chi ama ed onora la nostra Italia, tocca definire il tracciato costruttivo per il governo del Paese.
Ora è il momento dell’unità e della mobilitazione!

Francesca Frisano

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento