martedì, 11 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Migranti. “Governo concreto. Dalla destra chiacchiere”
Pubblicato il 07-02-2018


Immigrazione

“Non possiamo accettare di essere condizionati da posizioni troppo diverse da quelle che la civiltà europea considera posizioni giuste”. Così il premier Paolo Gentiloni, parlando del tema immigrazione durante una lezione sull’Europa all’università Humboldt di Berlino. Un tema che sta diventando sempre più al centro dello scontro della campagna elettorale. Un tema che va trattato in prospettive e non solo con l’obiettivo di lucrare una mancia di voti in più durante la campagna elettorale.

“Il Governo – ha esortato il Senatore socialista Enrico Buemi responsabile giustizia del Psi, e candidato nel collegio senatoriale uninominale di Pinerolo – Moncalieri per la coalizione di centro-sinistra – emani subito un provvedimento che preveda misure per il temporaneo utilizzo gratuito da parte delle Amministrazioni locali, per attività nell’interesse delle comunità ospitanti, di cittadiniimmigrati in attesa di regolarizzazione giuridica o di ricollocazione nei Paesi di origine”. “Noi socialisti già da tempo abbiamo presentato due disegni di leggi (S. 2507 Misure per l’istituzione di programmi di volontariato per l’esecuzione di lavori volti a creare un’Italia più bella e S. 2198 Misure in materia di percorso di cittadinanza) in materia di immigrazione che sono già stati proposti alla valutazione del Senato nella XVII Legislatura”, ha commentato Buemi. “Adesso è necessario che il Governo, con un decreto, anticipi tali misure”, ha concluso.

La destra si vanta di avere le soluzioni per gestire l’immigrazione. Avere una ricetta pronta e semplice sul tema degli immigrati clandestini è “umiliante per l’intelligenza dei cittadini”, quindi “si gioca a chi la spara più grossa”, è il pensiero di Pier Ferdinando Casini, candidato per il centrosinistra, che ha criticato la proposta di Silvio Berlusconi sul rimpatrio di 600mila migranti irregolari. “Ma secondo voi arrivano con la carta di identità? No, occultano i documenti – ha detto Casini – e non riusciamo a capire da dove vengono. Dove le identifichiamo e dove rimandiamo queste persone se non ne sappiano le generalità?”. Secondo Casini “ha fatto di più Minniti per contrastare l’immigrazione clandestina dei tanti proclami di Salvini che cercano solo di iniettare veleno negli italiani. Questo governo ha lavorato sulle cose concrete. Le altre sono chiacchiere”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento