venerdì, 20 aprile 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

I PRESIDENTI
Pubblicato il 24-03-2018


Montecitorio-2

Eletti i presidenti delle due Camere. Alla guida della Camera siederà Roberto Fico, esponente del Movimento Cinque Stelle e finora presidente della commissione di Vigilanza Rai. Maria Elisabetta Alberti Casellati di Forza Italia è stata invece eletta presidenti del Senato. La XVIII legislatura, dopo giorni (e notti) di strappi e liti tra i vincitori delle elezioni, può iniziare.

“Sono emozionato a rivolgermi a tutti voi e a tutti i cittadini, grazie per la fiducia per l’incarico di alta responsabilità, è un onore che omaggerò con imparzialità”. Così il neo presidente della Camera Roberto Fico.  “Desidero innanzitutto rivolgere il saluto mio e di quest’Aula al presidente Mattarella, garante degli equilibri e dei valori costituzionali, valori che per essere affermati nella nostra Costituzione hanno richiesto il sacrifico di tanti uomini e tante donne.” Afferma Fico ricordando nell’anniversario dell’eccidio delle Fosse Ardeatine, “il sacrifico nella lotta al nazifascismo”.

 “La Legislatura parte male, chi ha vinto non ha dato prova di essere all’altezza” è stato il commento a caldo del reggente del Pd, Maurizio Martina, parlando con i cronisti a Montecitorio. “Noi – ha aggiunto – ci aspettavamo che il M5S e la Lega, che avevano avanzato un’apertura, fossero coerenti e invece la loro coerenza si è fermata a ieri. Tutto è cambiato, entrambi hanno fatto i loro congressi sulle istituzioni”. “Critichiamo innanzitutto il metodo – aggiunge -. Noi abbiamo proposto un confronto su figure di garanzia e i nostri candidati lo sono mentre non partecipiamo a una discussione piegata su logiche interne e su spartizioni. Sono loro che hanno cambiato lo schema di gioco”

“E intanto la rivoluzione a 5 stelle – aggiunge Ettore Rosato – comincia con un bell’accordo con Berlusconi su presidenze Camere. Dovevano cambiare il mondo e la politica e invece ecco qui. Eppure qualche settimana fa avrebbero urlato: ‘vergogna! Inciucio sulle poltrone!”

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Sono stati eletti ieri i due nuovi presidenti di Camera e Senato: rispettivamente Roberto Fico, del Movimento 5 Stelle, e Maria Alberti Casellati, di Forza Italia. La loro nomina è arrivata grazie all’accordo trovato tra 5 Stelle e Lega e, in seconda battuta, Forza Italia. Secondo esperti e giornalisti, il voto sui presidenti di Camera e Senato rende più facile un futuro accordo tra Movimento 5 Stelle e centrodestra per formare un governo. “Salvini ha dimostrato di essere una persona che sa mantenere la parola data”, afferma il leader del Movimento Cinque Stelle Luigi Di Maio, intervistato oggi dal Corriere. Su un futuro governo Di Maio spiega: “noi abbiamo dimostrato di essere aperti a tutti per il bene del Paese purché il dialogo e il confronto restino incentrati sulle priorità dei cittadini e non delle forze politiche”. Riguardo alla scelta di Roberto Fico poi, il leader 5 Stelle afferma: “Fico è stato proposto per il suo valore, per le sue battaglie in questi anni, non ci sono strategie dietro il suo nome”.
    (Fonte Pagine Ebraiche)

Lascia un commento