martedì, 13 novembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Il viaggio di Sandro e Carla Pertini
Pubblicato il 26-03-2018


Locandina Brindisi

Prosegue l’appassionante tour pertiniano del Prof. Enrico Cuccodoro, autore del libro “Gli impertinenti, Il viaggio di Sandro e Carla Pertini, per l’Italia di oggi” – Edizioni Voilier. La tappa che si svolgerà a Brindisi, alla Libreria Feltrinelli, in Corso Umberto I, 113, nella giornata di martedì 27 Marzo 2018 alle 18:30, sarà il 113° appuntamento pubblico in cui si ripercorreranno, anche simbolicamente, i momenti della presenza del Presidente Pertini in città. Dialoga con l’autore del libro, l’avv. Emilio Graziuso.

Questo per rammentare l’affetto dei tantissimi che andarono incontro a lui nella storica visita di Stato del 3-4 marzo 1980, che vide il Presidente Pertini, in città. Qui, il 3 Marzo, fu inizialmente accolto, dinanzi al Palazzo della Prefettura, dalle autorità e dall’Arcivescovo di Brindisi e dai Vescovi della Provincia. Ricevette una rappresentanza del Consiglio di fabbrica della “Montedison”, spostandosi, di seguito, in Municipio, per la consegna delle “Medaglie d’Oro al Valor Civile” alla memoria a tre operai del medesimo insediamento produttivo e una “Medaglia d’Argento al Valor Civile” in memoria di una guardia giurata. La mattina successiva, invece, il Presidente visitò l’impianto “Montedison”, proprio dove l’ing. Sergio Gori aveva prestato servizio, prima di essere trasferito presso il “Petrolchimico” a Porto Marghera, e ucciso vilmente dai terroristi a Mestre, solo poche settimane prima.

Come ricorda il prof Enrico Cuccodoro, nella sua giornata brindisina, Sandro Pertini affermò: “In questo giro, di questa forte terra pugliese, io vado attingendo tanto, ma tanto amore. Quanti giovani si vanno stringendo, intorno a me. Quanta gente io vado incontrando e mi stringe la mano; mi dimostra la sua stima e il suo affetto. È gente nostra, io lo sento… sono Italiani che chiedono di vivere tranquillamente, avendo un lavoro sicuro e, finalmente, la pace in questo tormentato Paese. È l’impegno che dobbiamo assumere noi, uomini politici che mi ascoltate! L’impegno di risolvere questo atto di giustizia. Di far sì che la nostra gente, qui, possa trovare lavoro, tranquillità e pace, concretamente!” Una forte testimonianza, soprattutto, di uno speciale interesse e di una sua diretta sensibilità verso le nuove generazioni.

Parole schiette e di verità, che da allora sono monito per coloro che s’impegnano in politica e nel sociale con entusiasmo ed onestà e che con il coraggio costituiscono i cardini della grande lezione di umanità ed eroismo che ci lascia ancora la voce straordinaria dell’amatissimo e caro Presidente Pertini con grande determinazione e vigore, appello alle coscienze di tutti che si levò proprio qui in Terra di Puglia.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento