martedì, 17 luglio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Mauro Broi
Convocazione direttivo. Analisi voto e prospettive future
Pubblicato il 12-03-2018


Carissimi/e
Martedi 6 marzo si è riunita la Segreteria per una analisi dei risultati elettorali. La Segreteria esprime un caloroso ringraziamento ai Candidati e Candidate alle elezioni politiche, Camera Senato e a quelle Regionali. Grazie a tutti per l’impegno profuso e per averci messo la faccia! Sapendo in anticipo, che sarebbe stata comunque una impresa quasi impossibile. La Federazione, le compagne ed i compagni di Milano e dell’area metropolitana, hanno fatto fronte al gravoso e difficile impegno elettorale con grande disponibilità, generosità, e soprattutto con una grande passione e mobilitazione politica. Le iniziative e gli eventi pubblici promossi dalle nostre Sezioni, dai nostri compagni, sono stati tantissimi, in città e in tanti comuni. Pur contando sulle poche risorse a disposizione, abbiamo comunque portato la nostra Lista all’attenzione dell’opinione pubblica, dei cittadini. Un impegno particolare è stato speso in prima persona dai Candidati alle elezioni Regionali. Le preferenze che si traducono in voti lo testimoniano. Alle Regionali in termini assoluti abbiamo preso 35.000 voti. Milano ha registrato la percentuale dello 0,90 rispetto alla media regionale dello 0,66. A testimonianza dell’impegno dei nostri candidati, del Partito. Un ringraziamento particolare al nostro Capolista Maurizio Bini per essersi messo in gioco, anche in considerazione dell’immagine pubblica legata al ruolo professionale che ricopre. La sua è stata una disponibilità totale, non è mancato a nessuna iniziativa e indubbiamente ha portato un buon valore aggiunto alla nostra lista non solo in termini di voti. Per noi è stato un orgoglio averlo al nostro fianco. Grazie Maurizio! Una novità positiva è stata anche la presenza nella nostra Lista dei Giovani socialisti che si sono impegnati allo spasimo con grande professionalità e con buoni risultati personali che mi auguro siano la premessa per un impegno comune al ringiovanimento del nostro partito. Il risultato politico, della nostra Lista, è stato in termini generali, come per tutto il centro sinistra, un risultato negativo, fortemente al di sotto delle aspettative, e molto deludente anche rispetto all’impegno messo in campo. La nostra Lista “Italia Europa Insieme” non era conosciuta dall’elettorato e in due mesi non si è riusciti a farla conoscere in modo adeguato, anche in forza dell’ostruzionismo e dell’oscuramente messo in atto dalla stampa e dalle tivù. L’ondata della destra guidata dalla Lega, che ha sdoganato anche i Fascisti di Casa pound e Forza Nuova, insieme all’avanzata del M5S hanno spazzato via Il PD e di conseguenza tutto il centro sinistra e la sinistra, rappresentata da LeU, sia a livello Nazionale che Regionale. Il distacco di un milione di voti di Giorgio Gori dal candidato Presidente del Centro destra, Fontana ne sono la testimonianza. Il nostro Partito, la Federazione, essendo quelli più strutturati sul territorio, si sono, di fatto dovuti far carico e gestire l’organizzazione; prima attraverso la raccolta delle firme, successivamente con la presentazione delle Liste, per Camera, Senato e Regionali, e per finire la campagna elettorale. Una esperienza unica, che ha messo a dura prova la nostra capacità, ma che grazie all’impegno dei compagni e delle compagne siamo riusciti con orgoglio a portare a termine. Unico neo la mancata presentazione della lista di Pavia alle regionali, per mancanza delle firme necessarie.
Martedi è convocata la Direzione Nazionale del PSI per l’analisi del voto ma soprattutto per le prospettive del dopo voto. “Insieme” è nata con l’intento di riunire le forze del centro sinistra al di fuori del PD. Credo che, soprattutto dopo i risultati elettorali, occorra consolidare e rafforzare, questa esperienza, l’ispirazione ulivista della nostra list. Non solo per confermare tale impegno, ma per arrivare, attraverso il coinvolgimento la partecipazione diretta della base, alla costituzione di un nuovo soggetto politico, che comprenda il PD, in grado di elaborare un progetto rispondente alle esigenze dei cittadini e della società, caratterizzando il ruolo riformista del centro sinistra, sconfingendo il centro destra e il populismo, come per ben due volte accadde con l’ulivo. Ci vediamo sabato per iniziare il confronto al nostro interno.
Fraterni Saluti
Il Segretario del Psi Milano,
Mauro Broi

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento