sabato, 15 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Centrodestra. Salvini detta la linea all’Alleanza
Pubblicato il 28-05-2018


salvini 6Il giorno dopo la ‘bufera’ che ha investito il mancato governo giallo-verde, Matteo Salvini si scopre più forte di prima e diventa a tutti gli effetti il vero condottiero dell’Alleanza di Centrodestra. Il Leader del Carroccio rispolvera l’unione con Forza Italia e Fratelli d’Italia e dopo l’incarico all’economista Carlo Cottarelli, lancia un monito chiaro ai suoi alleati: “Se Berlusconi vota il governo Cottarelli addio alleanza: la nota di ieri era la stessa di Renzi, del Pd”. Dice Salvini riferendosi alla nota diffusa da Forza Italia in cui si leggeva: “Prendiamo atto con rispetto delle decisioni del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e osserviamo con preoccupazione l’evolversi della situazione politica. Come sottolineato dal Presidente Mattarella in un momento come questo il primo dovere di tutti difendere il risparmio degli italiani, salvaguardando le famiglie e le imprese del nostro Paese. Il movimento Cinquestelle che parla di impeachment è come sempre irresponsabile. Forza Italia attende le determinazioni del Capo dello Stato, ma ove necessario sarà pronta al voto”. “Berlusconi ha difeso Mattarella? – ha detto poi Salvini al suo arrivo alla Camera – Ha sbagliato. Chiedete agli italiani se vogliono un governo per i loro problemi o altro. Io oggi sono inca….to nero, quindi ora voglio essere arrabbiato poi a mente fredda ragioniamo su tutto il resto. L’arbitro non ha fatto l’arbitro”. Tuttavia la risposta di Forza Italia è stata quella di fiancheggiare l’invito di Salvini. “È inevitabile e urgente ridare la parola agli elettori. È evidente quindi che non voteremo un eventuale governo Cottarelli. Deve riprendere ora il cammino della coalizione di centrodestra. Noi siamo pronti”, ha scritto su Facebook Anna Maria Bernini, capogruppo FI al Senato.
Da parte di Giorgia Meloni invece c’è sempre stata ‘fedeltà’ al Carroccio e all’Unione di Centrodestra. “Se mi fido di Salvini? Mi fido solo di me stessa, non siamo fidanzati”. Così Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, a margine di un’iniziativa elettorale a Massa, commenta lo stato del centrodestra: “La vita o la morte della coalizione – dice – passa dal voto a Cottarelli”, che “viene dal Fondo Monetario Internazionale” e che per questo “può essere un nuovo Monti”. E anticipando Salvini ha replicato secca “Manco morti” ai cronisti che le chiedono se il nuovo nome avrà la fiducia di Fratelli d’Italia, nella convinzione che però serva avere “una posizione comune di tutto il centrodestra. Se si vuole che il centrodestra sopravviva mi aspetto che tutti votino contro, perché è uno schiaffo in faccia agli italiani”. Le modalità con cui si è arrivati alla scelta di Cottarelli non piacciono a Fdi. “Stiamo valutando, ma il punto che adesso a me interessa sottolineare è che, se le cose sono andate come ci hanno riferito, ci sono tutti i presupposti costituzionali per attivare l’art.90 della Costituzione. Nessuno minaccia nessuno. Secondo svariati costituzionalisti di livello, il Presidente Mattarella ha fatto una cosa che non poteva fare”.
Su questo punto però Salvini prende le distanze. Il Leader leghista sulla messa in stato d’accusa per Sergio Mattarella chiesta sia dal M5S sia da Fdi, dice: “Io le cose le faccio se ho elementi concreti: al momento non li ho, devo vedere, devo studiare”. Anche se il leader della Lega non ha risparmiato altri attacchi al presidente della Repubblica: “Non ha dato l’incarico al centrodestra perché non aveva i voti e ora arriva il signor Cottarelli senza i voti? Mi sembra una forzatura”. Con il M5S, comunque, Salvini vorrebbe portare in Parlamento “una legge elettorale grazie alla quale chi prende un voto in più va al governo. Vediamo se anche il Parlamento è a sovranità limitata o no”.
Tuttavia proprio dai pentastellati arriva la cocente delusione nei confronti Salvini: “Ci ha usati per tornare al voto”, è quanto afferma sia il Capo politico Luigi Di Maio che Davide Casaleggio.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento