martedì, 23 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

I temi dell’Europa. Se ne parla su “Kmetro0”
Pubblicato il 22-05-2018


federici

Dal G7 di giugno in Canada al nuovo ruolo dei sindacati europei, dall’”esperimento” del governo Merkel allo scenario delle prossime elezioni dell’Europarlamento nel 2019, dall’intervista a Piero Fassino a quella all’economista Galloni, oltre a un ricco mosaico di temi geopolitici e economico-finanziari di attualità aventi quale comune protagonista la prospettiva dell’Europa Unita. Sono alcuni degli elementi del numero appena pubblicato di “Kmetro0”, nuova testata bimestrale specificamente dedicata ai temi europei, nata dall’iniziativa dell’editore italo-libanese Nizar Ramadan e diretta da Alessandro Cardulli.

Redatto da giornalisti specializzati e con contributi di esperti in temi europei, “Kmetro0” vuole “parlare di Europa guardando al mondo da una prospettiva che accorcia le distanze fino a farle convergere appunto al chilometro zero – sottolinea l’editore, Nizar Ramadan – aiutando la percezione di una visione comune, di una realtà in cui si incontrano cronaca, conoscenza e libertà di espressione”.

Il numero di aprile-maggio 2018 apre con l’editoriale del direttore Cardulli dedicato al prossimo G-7 di giugno in Canada e al ruolo che i sindacati europei intendono ridisegnare per sé stessi. Seguono un servizio dalla Germania, incentrato sulle difficoltà del IV governo Merkel dopo il terremoto delle ultime elezioni politiche di settembre scorso, un articolo di scenario sulle prossime elezioni dell’Europarlamento della primavera 2019 e un ‘intervista a Piero Fassino, già presidente dell’ANCI e ora presidente del Centro Studi di Politica Internazionale, dalla quale emerge il ruolo più rilevante che l’Italia può giocare nello scacchiere europeo, in particolare nel Congresso dei Poteri locali del Consiglio d’Europa ,attraverso le iniziative di sostegno e partenariato per Comuni e Regioni dei Paesi mediterranei, specialmente di Tunisia, Marocco e Libia.

Largo spazio hanno i temi economico-finanziari: un intervento sulla politica europea di contrasto delle frodi bancarie e finanziarie e sulle possibili sinergie tra servizi e agenzie nazionali preposte; l’intervista a Marco Pizzi, presidente della Camera di Commercio Italia-Spagna, che insiste sul tema dell’armonizzazione, in primis fiscale, tra i Paesi; un approfondimento sulle nuove regole per creare imprese online nei Paesi UE e un focus sul futuro del settore automobilistico in Europa.

Con l’economista Antonio Galloni, ospitiamo un punto di vista “controcorrente” che vede nell’Euro l’impedimento a quei disavanzi funzionali che, a suo parere, avrebbero permesso all’Italia di assorbire disoccupazione e valorizzare le proprie risorse. Non mancano contributi su temi cruciali quali la sicurezza nell’Europa comunitaria, con l’intervista al segretario del sindacato di polizia Silp-Cgil Daniele Tissoni.

Guardando alla geopolitica, questa edizione offre un approfondimento sulle prospettive di allargamento dell’Unione Europea ai 6 Paesi balcanici (Serbia, Bosnia, Montenegro, Kosovo, Albania e Repubblica ex-jugoslava di Macedonia) e uno sull’Eurasia e l’apertura delle nuove “Vie della Seta”.

Il nuovo numero di Kmetro0 inoltre apre una finestra sulla cronaca con un’analisi giuridica su un controverso episodio verificatosi a Bardonecchia che si configura come azione irregolare da parte della polizia francese, con violazione di trattati transnazionali. Completano il numero servizi sull’Anno europeo della Cultura e sul fenomeno delle fake news, oltre a una puntata nel mondo della satira sofisticata, con un’intervista al mitico vignettista di “Repubblica” Massimo Bucchi.

La rivista – che nel formato cartaceo viene attualmente spedita in abbonamento – presto sarà disponibile on line e ha adottato una grafica innovativa, che evidenzia immediatamente servizi e contenuti in modo chiaro e diretto.

Fabrizio Federici

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento