sabato, 23 giugno 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Operaio 19enne muore davanti al padre e al fratello
Pubblicato il 09-05-2018


matteo smoilisDi lavoro si muore ancora. Stavolta è successo in un cantiere navale di Fincantieri, a Monfalcone (Gorizia). Un operaio di 19 anni, Matteo Smoilis, è rimasto schiacciato durante alcune operazioni di manovra. Un blocco di cemento di oltre 700 chili movimentato tramite una gru lo avrebbe travolto, provocandogli gravissime ferite, alla scena hanno assistito il padre e il fratello maggiore, che hanno cercato subito di intervenire. Il ragazzo era impiegato in una ditta di proprietà della famiglia che lavora in appalto nei cantieri del gruppo pubblico. Rianimato sul posto, dopo lunghe manovre da parte degli operatori sanitari, è stato successivamente trasportato in elicottero all’ospedale di Cattinara di Trieste, in gravissime condizioni ed è morto dopo poche ore dal ricovero.
L’incidente di oggi segue a un analogo infortunio mortale avvenuto ieri a Fagagna.
“Qualche giorno fa abbiamo mandato un messaggio ai responsabili della medicina del lavoro sulla situazione gravissima delle lavorazioni e sull’illegalità di appalto e subappalto. Ci hanno risposto che è tutto a posto, anche se sappiamo che non è così”, ha dichiarato Livio Menon, della Fiom Cgil di Gorizia. “Non possiamo ogni anno e mezzo scrivere di un morto in Fincantieri. È il quinto in dieci anni. È inaccettabile che si muoia ancora sul lavoro. Bisogna cominciare a fare una vertenza per garantire la legalità. Questo succede perché non c’è garanzia: ci sono oltre 400 ditte che operano all’interno del cantiere”, conclude Menon.
I sindacati metalmeccanici di Cgil, Cisl e Uil e le segreterie territoriali hanno proclamato uno sciopero immediato all’interno del cantiere di Monfalcone, mentre per domani è prevista un’assemblea all’ingresso dei cantieri per aprire una vertenza con il gruppo sulla gestione della sicurezza.
“Nella giornata di domani io e il presidente del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga incontreremo l’amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono”, ha dichiarato il sindaco di Monfalcone Annamaria Cisint. Un vertice in cui si discuterà della morte del giovane operaio e dell’organizzazione del lavoro all’interno del colosso della cantieristica navale.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento