giovedì, 15 novembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Alba Bellofiore:
Uniti per avere anche medici non obiettori a Siracusa
Pubblicato il 04-05-2018


Invitiamo la cittadinanza a sottoscrivere la nostra proposta: autorizzare i Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere presenti sul territorio siciliano all’assunzione con contratto a tempo indeterminato, tramite l’indizione di concorso pubblico, di numero XY di Dirigenti Medici, disciplina Ostetricia e Ginecologia, da dedicare alle prestazioni assistenziali IVG (interruzione volontaria di gravidanza) rese nei centri di riferimento regione siciliana per la Legge 194/78, con specifica indicazione delle funzioni da svolgere tra i requisisti per la partecipazione alla procedura di reclutamento. L’obiettivo è evitare che, ammessa l’obiezione di coscienza del medico, sia altrettanto considerata lecita anche l’obiezione della struttura.
Ci rivolgiamo a tutte le donne e gli uomini, non solo ai giovani e non solo ai democratici. È un invito rivolto a Tutti a sottoscrivere l’applicazione concreta e fattiva di un diritto che attualmente rendiconta una pessima applicazione nella quotidianità sanitaria siciliana, e non solo.
Noi Giovani Democratici della provincia di Siracusa rispettiamo le scelte di tutti, ma al centro dell’organizzazione sanitaria, nel luogo all’uopo istituito per l’interruzione di gravidanza, al centro c’è la tutela del diritto delle donne, della loro salute. È la difesa di coloro che dopo una scelta, personale e insindacabile, hanno diritto al rispetto della loro decisione e al verificarsi della stessa.
Inoltre, auspichiamo l’introduzione di norme che abbiano riguardo per le donne che chiedono l’aborto terapeutico e anche la creazione di una mappa dei luoghi in Sicilia dove sia possibile sottoporsi ad aborto terapeutico. In aggiunta a quanto detto, promuoviamo una costante verifica del servizio in tutto le sue fasi.
La formazione culturale e progressista che informa il nostro agire e pensare politico ruota, anche, intorno alla piena e pari dignità sociale della condizione femminile nell’ambito delle cure mediche, così come in materia riproduttiva, affettiva e sessuale su tutte il territorio.
Ci auguriamo la massima condivisione del nostro laico credo e la più ampia promozione delle norme a cura del nostro documento.
Invitiamo in primis i protagonisti della politica provinciale a promuovere e sottoscrivere il nostro documento, affinché sia un obiettivo politico condiviso e non una proposta di alcuni. Invitiamo la cittadinanza ad accogliere la trattazione della nostra proposta e la partecipazione ad un eventuale confronto in merito.

Alba Bellofiore,
Giovani Democratici della provincia di Siracusa,
delega Pari Opportunità e Diritti Civili

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento