lunedì, 20 agosto 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Rino Capezzuoli:
Avevamo promesso spaghetti e bistecche
Pubblicato il 28-05-2018


I nostri “dilettanti allo sbaraglio” dopo il secondo round, il primo è stato quello del 4 marzo ed il precedente quello del 4 dicembre 2017 ora cominciano a gettare la maschera. Hanno calcolato e capito dopo una campagna elettorale “fasulla” che non potevano mantenere quello che avevano promesso e vogliono tornare alle urne per avere”mani libere” sperando che gli italiani continuino a farsi grattare la pancia che ha cominciato in questi giorni ad essere più vuota e che lo sarà sempre di più fino alle prossime elezioni, altro che file per avere subito il reddito di cittadinanza.
Questo dovrebbe indurre il popolo italiano ad un maggiore buon senso ed a combattere questo “ dilettantismo istituzionale” che non ha niente a che vedere con la democrazia, voluta per gli altri ma non per se stessi. Infatti è ormai dimostrato che solo con la pancia sempre più vuota e mia nonna Diceva: “bisognino fa trottare gli asini” forse gli italiani cominceranno a ricredersi ed a riguadagnarsi quel buon senso che la propaganda di lega e cinque stelle e l’inconcludenza di una sinistra indegna del suo nome e senza idee e principi gli hanno fatto smarrire. E’ sempre la solita storia da cui nonostante le nostre origini sembra non abbiamo imparato nulla
Due guerre e vent’anni di fascismo con tutto ciò che è accaduto dopo nel bene e nel male sembra non aver lasciato traccia nelle nostre generazioni. Bene ha fatto il nostro presidente della Repubblica ad opporsi alla volontà popolare che voleva imboccare una via opposta alla direzione in cui dovrebbe marciare il mondo cioè più Europa e meno sovranità degli stati singoli,ve lo immaginate cosa conterebbe l’Italia fuori dall’euro e dall’Europa e gli italiani al pari degli altri e non prima degli altri a casa nostra e nel mondo.
Altro che Salvini al ministero degli interni per far pulizia e rimandare a casa loro gli immigrati e lasciarli morire nella loro miseria, è questa la nostra civiltà di paesi ricchi ed evoluti culturalmente , anziché predisporre piani di aiuti e di accoglienza decenti?
Io mi auguro che l’aver ricevuto non spaghetti e bistecche ma la pancia sempre più vuota faccia riflettere gli Italiani.


Rino Capezzuoli

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento