lunedì, 15 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Il congiunto Piersanti
Pubblicato il 07-06-2018


Ora, va bene tutto, ma vi immaginate un presidente del Consiglio della prima repubblica che non conosceva il delitto Moro, o il delitto La Torre o, appunto, il delitto Mattarella? Non era nemmeno immaginabile. Il presidente Conte invece si è superato e ha parlato di un congiunto del presidente morto, forse di tonsillite. Un congiunto, chi lo sa, uno zio. Un conte zio? Conte è un ventriloquo e quando parla chiede se una cosa la può dire ai suoi due vice. Magari avrà chiesto la parentela del congiunto di Mattarella e le ragioni della sua morte a Di Maio, esperto di storia come di geografia. “Quello ucciso in Sardegna”, gli avrà risposto… “Non me lo ricordo”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento