martedì, 16 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Pisa. Sorrente: “Liberiamo l’aeroporto dalla giunta”
Pubblicato il 06-06-2018


pisa aereoporto“Filippeschi e Rossi nella gestione della vicenda aeroporto Galileo Galilei si sono mossi tenendo in considerazione più gli equilibri interni del PD. Il Piano industriale del Pisa Mover non era sostenibile visto che sembra pensato prevalentemente per portare i passeggeri da Pisa al famigerato Binario 14”. È quanto afferma in una nota Carlo Sorrente, segretario presentatore della lista P.S.I. alle elezioni comunali di Pisa.

“Il comune di Pisa – continua – ha reso meno competitivo l’aeroporto Galileo Galilei con un’ordinanza insensata che penalizza gli utenti rendendone più gravoso il loro trasferimento, costringendo i gestori dei servizi di trasporto ad usufruire di un sistema che è costato molto alla collettività e che ha mostrato subito tutti i suoi limiti.  Ora dopo che il nostro appello accorato alla giunta Filippeschi ed agli assessori Ghezzi  e Serfogli, appello condiviso  dai cittadini pisani e dagli operatori del settore, è andato a vuoto arriva finalmente la ovvia ed auspicata decisione di Enac che fa decadere la delibera e opportunamente riapre l’aeroporto alla città ed alla regione”.

“Andandosene – continua Carlo Sorrente – la giunta Filippeschi oltre ad aver danneggiato l’immagine del nostro aeroporto , di cui peraltro è socio, lascia un forte deficit proveniente dalla gestione che ricadrà per anni sui cittadini pisani. È indispensabile prendere correttivi immediati concordati con tutti gli i soggetti che hanno sottoscritto il progetto del People Mover. Il P.S.I. si impegna per la prossima legislatura a:

– con Aeroporti Toscani a definire un nuovo progetto che preveda ,magari con la partecipazione di tutti soggetti impegnati nella logistica all’utilizzazione del parcheggio scambiatore anche a servizio dell’aeroporto oltre che della città;

– con CTT nord  e ferrovie un sistema di bigliettazione unico che consenta di arrivare al duomo o a Firenze senza aggravi di costi;

– con le categorie del turismo e del commercio concordare un nuovo sistema di accoglienza turistica che riveda l’attuale incentrato esclusivamente su via Pietrasantina”.

Il P.S.I, conclude Sorrente “ritiene che quello del People Mover, come molti dei progetti Pius Pisa, è uno degli investimenti fatti senza un’adeguata valutazione sulla sua effettiva utilità e sostenibilità: Un progetto basato esclusivamente sulla disponibilità di risorse finanziarie tra l’altro in gran parte pubbliche regionali e locali”.

 

 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento