giovedì, 16 agosto 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Psi: Terni verso un futuro leghista e populista
Pubblicato il 12-06-2018


terni_comune_palazzo_spada

L’esito del voto di domenica scorsa rappresenta l’ennesimo segnale da cui ripartire per iniziare a lavorare ad una seria e credibile ricostruzione del campo di centro sinistra che esce, senza nessuna scusa, pesantemente sconfitto da questa tornata elettorale. Una proposta politica che sia seria, rinnovata, che tenga di più ai bisogni dei cittadini e meno alle questioni interne dei partiti e delle coalizioni.

Sul voto di domenica, ad una prima analisi, hanno pesato fortemente due elementi: la forte astensione e la conferma di un voto politico che non si discosta dal trend già verificatosi nelle ultime tornate elettorali a cominciare da quelle politiche del 4 marzo. A questo si aggiungano le vicende giudiziarie, quelle legate al dissesto e alla fine anticipata della consiliatura, ed ecco che anche a Terni è prevalso un voto verso quelle forze antisistema, antieuropee, antiliberali, che nulla hanno a che fare con la tradizione democratica, liberale, moderata che ha sempre caratterizzato la nostra città.

Forze che hanno saputo meglio di altre cavalcare l’onda emotiva dei nostri concittadini e mettere in evidenza i problemi della nostra città. L’augurio è che chiunque uscirà vittorioso dal secondo turno, sia in grado di mantenere le promesse e di affrontare le criticità con competenza e senso di responsabilità. Certo è che Terni assisteremo ad un ballottaggio inedito, che vedrà contrapposte le due forze populiste e demagogiche che in Italia costituiscono la maggioranza che sostiene il Governo Di Maio – Salvini.

Per quanto riguarda il risultato della lista “Terni Immagina”, in un quadro così complicato, riteniamo che possa definirsi assolutamente soddisfacente. Abbiamo creato un simbolo e un’aggregazione a pochi giorni dal voto, riuscendo a caratterizzarci, all’interno della coalizione di centrosinistra che sosteneva la candidatura di Paolo Angeletti, come un elemento di discontinuità, che fosse l’argine verso la deriva grillino-leghista che si è poi invece verificata. Avere ottenuto 1672 voti, con pochi giorni di campagna elettorale fatta di ascolto delle persone, di contatti diretti con tante realtà del nostro territorio, con una squadra coesa e unita da valori e principi non contrattabili, riteniamo essere un elemento di soddisfazione.

Intendo ringraziare per questo i tanti cittadini che hanno sostenuto la nostra lista dandoci fiducia e sostegno, e con loro tutti i nostri candidati alla carica di consigliere, che con coerenza, abnegazione, impegno ed entusiasmo, si sono messi a disposizione in una tornata elettorale particolarmente difficile per chi voleva difendere i valori fondanti della nostra comunità. Un ringraziamento particolare lo rivolgiamo infine a Paolo Angeletti, che si è messo a disposizione con spirito di servizio, coerenza e impegno, per tentare di invertire una tendenza, che alla prova dei numeri, non siamo riusciti a contrastare.

Rossano Pastura
Segretario provinciale PSI Terni
Lista Terni Immagina per Paolo Angeletti Sindaco

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento