domenica, 16 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Adalberto Andreani:
Mettiamoci al lavoro
Pubblicato il 25-06-2018


Gentile Signor Direttore,

Sono convinto che l’attuale politica a breve, nel giro di due-tre anni ci metterà nei guai, non escluso qualche conflitto militare. Chi ci amministra non ha compreso come gli immigrati siano forza lavoro, e come in ossequio alla nostra Costituzione Repubblicana, in cambio di vitto ed alloggio, possano essere impiegati per Il Lavoro e lavori che i giovani Italiani non fanno e-o non vogliono fare.

Ripulire spiagge, città, dare ausilio ai terremotati. Quello che è più grave, sono i rigurgiti nazisti europei, che trovano fondamento nella teoria della razza, e dimenticano gli appelli accorati di Papa Francesco che sono (i naufraghi) e siamo tutti uomini, anche i disperati sulle barche. La sinistra socialista europea deve riprendere il messaggio cristiano-socialista autentico, e i partiti socialista italiano, francese, spagnolo, svedese, inglese, ecc…predisporre una carta comune che dia vita ad un vero partito socialista europeo con simbolo unico e valori comuni, ed agli Stati Uniti d’Europa. La destra europea è una vecchia storia che ha causato due guerre mondiali, con milioni di morti. La destra ha valori stantii. Solo i partiti socialisti non comunisti della Europa occidentale hanno permesso il progresso dell’Europa negli anni dal 1950 in poi. Mettiamoci al lavoro in tal senso.

Adalberto Andreani

Rieti

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento