martedì, 23 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Andrea Zirilli:
 La flessibilità sicura
Pubblicato il 25-06-2018


Sul lavoro è fondamentale combattere i fenomeni di abuso di contratti senza alcuna tutela, che rappresentano storicamente la flessibilità “cattiva”.
Ma per fare una vera riforma che dia “dignità” non si agisce per Decreto Legge. È necessario e responsabile farla con l’accordo delle parti sociali, ascoltando anche le aziende. Abbiamo bisogno di un progetto organico e strutturale di riforma che si configuri come una reale proposta di modernizzazione rivolta al Paese, che possa contribuire al rilancio dell’economia e all’attrazione d’investimenti dall’estero, attraverso quella flessibilità in entrata ed in uscita necessaria per competere. Come? Puntando sul decentramento del nostro sistema della contrattazione collettiva, sull’introduzione di tutele economiche e professionali e su un’assistenza effettiva e intensiva nel mercato del lavoro a favore dei lavoratori che hanno perso il posto di lavoro e infine su strumenti contrattuali (es: somministrazione di lavoro) che garantiscano ai lavoratori una flessibilità sicura. Incentivando e sostenendo il ruolo delle Agenzie per il lavoro, il nuovo Governo potrà avere una risposta alle sue preoccupazioni: non c’è mai sfruttamento ma professionalità nell’intermediare domanda e offerta di lavoro, efficacia nell’inserire le persone in percorsi formativi e di continuità professionale ed infine capacità nell’accompagnare i lavoratori in percorsi di ricollocazione professionale.Un nuovo modo di intendere il lavoro come elemento dinamico teso al miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza dei sistemi produttivi, il tutto in una rinnovata idea di competitività.

Andrea Zirilli

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento