lunedì, 19 novembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Andrea Zirilli:
La dignità è nel lavoro
Pubblicato il 09-07-2018


Papa Francesco ci ricordava che “un fattore importante per la dignità della persona è il lavoro. La cultura del lavoro, in confronto a quella dell’assistenzialismo, implica educazione al lavoro fin da giovani, accompagnamento al lavoro, dignità per ogni attività lavorativa, ed eliminazione del lavoro nero”.
La dignità di una persona, sta nella sua capacità di non dipendere da nessuno. Le politiche sul lavoro sono efficaci se trovano soluzioni alla disoccupazione, se creano opportunità di lavoro, se riducono gli ostacoli a chi crea occupazione, se favoriscono nuove condizioni per lo sviluppo e il reinserimento lavorativo dei soggetti più deboli. La dignità sta nell’avere la possibilità di lavorare in un ambiente salubre, con uno salario adeguato, con garanzie di sicurezza e welfare, in un’azienda che consideri il lavoratore una risorsa che possa valorizzare le proprie competenze. Le politiche sul lavoro si completano poi, garantendo al lavoratore la continuità professionale con stimoli attivi che accrescano la sua occupabilità.
Per dare dignità al lavoro va combattuto l’abuso di contratti senza alcuna tutela, lavori sottopagati, senza alcun diritto e senza sindacato, nel tessuto malato dell’economia sommersa.

Andrea Zirilli

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento