sabato, 17 novembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Bankitalia investe in Cina
Pubblicato il 29-08-2018


Il governatore di Bankitalia Ignazio Visco REUTERS/Remo Casilli

Il governatore di Bankitalia Ignazio Visco REUTERS/Remo Casilli

La Banca d’Italia ha annunciato la decisione di costituire un portafoglio in renminbi, con investimenti principalmente in titoli di Stato cinesi. In una nota dell’Istituto Centrale viene spiegato come tale modalità diretta di investimento, condotta da Via Nazionale nell’ambito della gestione delle proprie riserve valutarie, si aggiunge a quella avviata negli anni recenti con la sottoscrizione di un fondo specializzato in renminbi, gestito dalla Banca dei regolamenti internazionali.
La decisione è stata adottata in coincidenza con la visita in Cina del ministro dell’Economia Tria. In una nota di Bankitalia si legge: “La decisione è stata presa nell’ambito dell’aggiornamento annuale delle strategie di investimento delle riserve gestite dalla Banca. Questa apertura riflette l’accresciuto ruolo del renminbi come valuta internazionale testimoniato anche dal suo inserimento nel paniere delle valute di riserva del Fondo Monetario Internazionale nel 2016, e l’importanza della Cina quale partner commerciale del nostro Paese. Oltre a rispondere a obiettivi di diversificazione delle riserve valutarie della Banca d’Italia, questa scelta è in linea con analoghe decisioni, adottate di recente dalla Banca centrale europea e da altre banche centrali dell’area dell’euro. Le transazioni saranno intermediate dalla Banca centrale di Pechino con la quale è stato concluso un apposito accordo, in qualità di agente della Banca d’Italia sui mercati cinesi”.
Dunque, la decisione di Bankitalia, potrebbe facilitare la missione del ministro Tria in Cina per il conseguimento di nuovi accordi commerciali.

Salvatore Rondello

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento