sabato, 17 novembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Luca Fanto’
Nuovo anno scolastico, nuovo Governo, stessi problemi
Pubblicato il 22-08-2018


Si avvicina il nuovo anno scolastico, abbiamo altri partiti che governano l’italia, i “partiti del cambiamento”, ma ben poco sembra essere cambiato nel mondo della scuola.

A settembre centinaia di Istituti scolastici continueranno a rimanere privi di dirigenti Scolastici e si vedranno assegnare l’ennesima reggenza; migliaia di maestri, dopo anni di insegnamento, si troveranno ancora nella precarietà; la precarietà e la “discontinuità didattica” continueranno ad essere una costante della nostra scuola; gli stipendi dei docenti saranno ancora al di sotto della media europea; il personale scolastico resterà insufficiente, le segreterie degli Istituti continueranno ad essere oberate di lavoro ed i corridoi delle aule rimarranno privi di adeguata vigilanza; le problematiche dell’ alternanza scuola lavoro risulteranno ancora irrisolte; i fondi per ristrutturare gli edifici scolastici continueranno ad essere insufficienti.
In compenso, come è avvenuto per i precedenti governi, le scuole non statali continueranno a godere, in forma indiretta o diretta, di sovvenzioni da parte dello Stato e degli Enti Locali; molti profeti della modernità continueranno a ribadire l’importanza dello sviluppo delle competenze, in particolare quelle informatiche, mentre i contenuti, le conoscenze, nell’illusione di poterne individuare di “irrinunciabili”, verranno sempre più messi in disparte.
A settembre (in realtà alcuni casi già da fine agosto), centinaia di Istituti scolastici riprenderanno il loro lavoro e nulla sarà cambiato, se non il nome del titolare del Ministero.

Luca Fantò
Referente nazionale PSI scuola

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento