mercoledì, 19 settembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

E De Magistris batte… moneta
Pubblicato il 04-09-2018


Il sindaco di Napoli ha deciso di approvare una triplice delibera rivoluzionaria. Con la prima renderà autonomo il suo comune, con la seconda cancellerà il suo (clamoroso) debito, terzo (udite, udite) batterà moneta, accompagnandola all’euro. Sembra una barzelletta. Eppure questo é quel che il moderno Masaniello ha testualmente dichiarato attraverso Facebook e che é stato riportato dai giornali. E’ il momento dei pazzi. E di chi la spara più grossa. Il sindaco Anema e core, che recentemente si é unito agli Ultras del Napoli per contestare il presidente De Laurentis, l’ha sparata tanto grossa che tutte le promesse del governo pentastellato d’un tratto paiono obiettivi realistici. Anzi di minima portata. Non gli fanno un baffo a lui nemmeno i propositi autonomistici di Puigdemont. Ci manca solo il ritorno allo stato borbonico, e in epoca di revival potrebbe essere anche un intento apprezzato. Consiglierei a De Magistris di evitare di consegnare una scarpa agli elettori prima della prossima scadenza elettorale rinviando quell’altra a dopo il voto. L’ha già fatto un suo autorevole predecessore. E non sarebbe una novità.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento