giovedì, 20 settembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Migranti, partito democratico, Europa
Pubblicato il 03-09-2018


La domanda è: a cosa serve un pd come quello di adesso ? A cosa servono le sue residue strutture: case del popolo, feste di partito,organizzazioni fiancheggiatrici…? La vera battaglia politica in Italia ed in Europa è quella sui migranti e nonostante le differenze tra Minniti e Salvini gli italiani continuano a far crescere la lega. Poiché da questa nostra parte non si riesce ad imboccare una strada credibile per gli italiani che affronti in modo diverso ed opposto il tema biblico delle migrazioni. Ora che sotto la spinta di papa Francesco anche la chiesa cattolica sembra mettersi in moto su questo tema sarebbe l’ora che anche il PD recuperasse i principi di solidarietà e di etica fondamentali per battere una destra aggressiva ,operando con una forte azione politica pratica sull’accoglienza,- rilanciando i valori fondamentali della convivenza civile tra gli italiani abbindolati e succubi del ministro della paura e dimentichi di ogni diritto internazionale.

Vorremmo ricordare a tutti che Bettino Craxi in tempi non molto lontani chiese ed ottenne dal presidente degli Stati Uniti il rispetto del diritto internazionale (Sigonella) Oggi con Salvini che urla e Conte che tace l’Italia è sempre più isolata in Europa e nel mondo. Oggi il pd non riesce a mettere in movimento nessuna iniziativa politica e pratica sull’accoglienza limitandosi a polemichette vuote. Di nuovo si è mossa la magistratura,ma sappiamo come è andata con Berlusconi, ci sono voluti oltre 10 anni per convincere gli italiani a non votarlo più ed ancora non ne siamo fuori. Il caos belli creato con cinica volontà da Salvini intorno alla nave Diciotti della nostra marina militare che per giorni ha atteso al porto di Catania di poter far scendere i 170 migranti salvati in mare che dormivano sul ponte e si riparavano dal sole con un tendone perché l’uropa se ne facesse carico violando tre-cinque volte le leggi internazionali tanto che la magistratura è dovuta intervenire mettendo sotto accusa il ministro dell’interno italiano rischia di fare ancora una volta il gioco della lega che minacciando a vuoto l’Europa , non pagando la nostra quota di contributi ci pone ancora una volta contro Bruxelles e dalla parte del torto che è esattamente quello che vuol il nostro governo per creare caos e poter di dire agli italiani :

L’Europa non ci ascolta e noi usciamo..! Ricordatevelo Italiani alle prossime elezioni europee .Infatti questo è un tema che rischia di affondare l’unità ’Europea ed in Italia ci sono solo due politici che hanno credibilità per opporsi a quest’andazzo :Emma Bonino e Massimo Cacciari. Quindi il PD se non vuole scomparire deve mettersi con loro e seguirli attentamente,cambiando con coraggio anche il proprio nome. Il pericolo di qualcosa di simile alle leggi razziali (1938) si avvicina a grandi passi cioè mentre il popolo osannava Hitler e Mussolini ci si avviava velocemente alla seconda guerra mondiale. con i suoi milioni di morti e le distruzioni di intere nazioni Il tema dei migranti con i dazi in economia sono elementi scatenanti di queste situazioni uniti al fatto che né agli USA né alla Russia fa piacere che l’Europa si unisca. La sinistra europea ed italiana deve controbattere a queste politiche sovraniste mettendo in campo azioni per una maggiore unità ed iniziative di democrazia economica e di unione economica e sociale che tendano a diminuire i poteri degli stati sovrani e non ad alzare muri e fili spinati. In Italia cogliere al balzo l’esempio della chiesa cattolica per ampliare il modo di fare accoglienza, aprendo le proprie strutture ai migranti per organizzare corsi di lingua italiana e luoghi di prima accoglienza usando le sale bingo non per giocare a burraco ma a questo scopo sarebbe un buon esempio e chiarendo i modi di fare integrazione. Cominciando dal chiedere al governo di fornire al migrante una specie di carta d’identità appena mettono piede sul suolo italiano, con le impronte digitali ,non solo per il riconoscimento ma anche per usi sanitari e per poter lavorare e per ogni altro obbligo di legge.

Queste azioni potrebbero diminuire l’emergenza e la paura del diverso fra i nostri concittadini dando il via anche ad un ondata di ritorno elettorale necessaria per fermare la destra in Europa. Altro tema far vedere in ogni struttura come vengono trattati nei campi di concentramento in Libia e da dove fuggono queste persone e le baraccopoli dove li accogliamo noi…altro che crociere alberghi e turisti fannulloni Dobbiamo cogliere questa iniziativa della chiesa per mettere in crisi la politica del governo e tornare alla normalità battendosi perchè l’Europa adotti un piano Marsciall per l’africa che è anche il nostro secondo mercato commerciale e di materie prime. Tutta la sinistra unita deve mettersi in marcia in questa direzione prima che sia troppo tardi e che la destra oggi divisa ed al potere si rafforzi in Italia e sfasci il sogno di unità Europea che ci ha regalato 80 anni di pace.

Rino Capezzuoli

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento