lunedì, 15 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Celso Vassalini:
La storia si ripete sempre due volte
Pubblicato il 28-09-2018


Egregio Direttore,

“La storia si ripete sempre due volte: la prima volta come tragedia, la seconda come farsa. Speriamo di essere già alla seconda”. Quando ho visto questa scena ho avuto brividi. Attenti che siamo vicini ad un crack. Sta per succedere qualcosa di grave, sensazione. Brutte sensazioni di cose già letto in passato. Brutto clima. Cosa deve ancora accadere perché da parte di giuristi, commentatori ed editorialisti ci sia una levata di scudi contro il villipendio della Costituzione e delle nostre regole democratiche e accordi con l’Europa, che stanno operando esimi rappresentanti dell’esecutivo “Ministri”? RICORDATEVI DI QUESTE FACCE..!

Purtroppo si, non avrei voluto vederla quella scena, Il balcone è l ambizione di gente senza scrupoli chi ha portato il popolo alla guerra , chi lo ha destinato alla disperazione nel futuro, quando non saprete come pagare il mutuo o finanziare la vostra attività, mettendo a serio rischio le pensioni, gli stipendi. Stanno festeggiando la loro puerile vittoria e la vostra, nostra rovina. L’atteggiamento infantile di chi non si rende conto delle conseguenze, che pagherà caro il Paese, degli atti che produce. Certo sono li è perché il popolo non vede al di la del proprio naso e ragiona con la pancia e democraticamente si deve rispettare. A dispetto della storia evocata quotidianamente da Di Maio, questa foto sceneggiata al balcone é veramente storica!

La rivedremo molte volte in avvenire come vediamo ancora oggi quella di Mussolini alla loggia di piazza venezia…. Dove sono finiti tutti i difensori della costituzione? Dove sono finiti? Che cosa aspettano? Continuano a brindare per averla “salvata” il 4 dicembre? Governare facendo solo debiti, lo saprei fare anche io, non ci sarebbe bisogno di strapagare un migliaio di parlamentari. Lo facevano la DC e il PC negli anni dal 60 ai 90. Praticamente il governo del cambiamento si è rivelato il governo del ritorno alla prima Repubblica. Milioni di lavoratori in nero che non pagano una lira di tasse adesso avranno anche il premio di cittadinanza.

Celso Vassalini

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento