mercoledì, 19 settembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Manfredi Villani:
La centralità del trasporto locale
Pubblicato il 10-09-2018


In Lombardia c’è sintonia sulla centralità del trasporto locale.Le leve decisionali più incisive per il nuovo management:Attilio Fontana(Presid ente Regione Lombardia) e Gianfranco Battisti (Amministratore Delegato FS),nell’ambito dell’incontro a Palazzo Lombardia del 31 agosto 2018,hanno anticipato l’immissione in rete di 9 treni già dal prossimo mese di ottobre e 25 nel corso del 2019.Il Gruppo FS e Trenord vogliono rimettere al centro delle attività i viaggiatoti pendolari ed i treni merci.L’accordo annunciato tra Regione Lombardia e Ferrovie dello Stato va in questa direzione.In coerenza con le indicazioni del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.Le FS sono pronte a fornire a Trenord 34 treni entro il 2019,insieme a 20 addetti,fra macchinisti e personale di bordo,per iniziare a risolvere le carenze del trasporto ferroviario lombardo che investe un ruolo centrale per il Paese.

Verranno garantiti a tutti i clienti pendolari italiani, nel più breve tempo possibile,una migliore qualità del viaggio,grazie anche all’arrivo dei nuovi treni regionali a partire dalla primavera del 2019. Il Presidente Attilio Fontana ha commentato:sono soddisfatto che le nostre richieste per fronteggiare l’emergenza del trasporto ferroviario siano state accolte,anche se la proposta dovrà essere ancora valutata tecnicamente da Regione e Ferrovie Nord Milano. Ringrazio il Governo che,attraverso FS,ha dato finalmente una risposta concreta alle esigenze della Lombardia.Per quanto riguarda la governance il Presidente Fontana ha sottolineato la piena condivisione con FS di dare una concreta e autonoma operatività all’Amministratore Delegato di Trenord che sarà nominato tra 15 giorni al fine di offrire al nuovo management tutte le leve operative utili al cambio di rotta.Ai 34 treni messi a disposizione da FS vanno aggiunti, sempre nel 2019,altri 15 treni nuovi,che usciranno dalle officine di Pistoia. Il supporto operativo di Trenitalia nella gestione dell’offerta coerentemente ai picchi della domanda sarà costante come gli interventi sui cicli di manutenzione finalizzati al miglioramento della sicurezza del servizio.Tra le varie tematiche espresse dall’AD Gianfranco Battisti ne evidenzio una urgente per la Lombardia:Sviluppare anche la logistica e il trasporto merci su rotaia.L’Europa ha un volume di logistica di oltre 960 miliardi di fatturato, in Italia il mercato è fortemente parcellizzato,con oltre 150 mila imprese e senza un player di dimensioni rilevanti.L’arena competitiva sarà l’Europa e dovremo consolidare la nostra leadership nel trasporto ferroviario.Per i sistemi infrastrutturali è urgente il potenziamento della Ferrovia Rho-Gallarate.La tratta da potenziare agevolerà il transito di treni merci delle  tre direttrici europee: Luino-Gallarate-Milano, Mendrisio-Varese-Milano e Domodossola-Gallarate Milano. Nel contesto infrastrutturale il centro intermodale di Busto Arsizio assolverà il consolidato ruolo di interscambio merci interportuale.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento