mercoledì, 19 settembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Manuel Conti:
Grosseto, Casapound in festa e le divisioni della sinistra
Pubblicato il 07-09-2018


La nostra città è stata scelta per la festa nazionale di CasaPound, cosa inimmaginabile, solo pochi anni fa.

Sabato ci sarà una manifestazione pacifica indetta dall’Ampi, sottoscritta da buona parte delle sigle che compongono  il mondo della sinistra Grossetana, e come scritto dall’Ampi in una nota – ritengono la libera espressione del pensiero un valore irrinunciabile della democrazia: per farlo concretamente vivere nella realtà si sono sempre battute e sempre si batteranno. Ma il fascismo, propugnando l’intolleranza e praticando la violenza, non è un pensiero: “è un crimine”, come affermò Giacomo Matteotti, assassinato dagli squadristi nel 1924.

Purtroppo anche in questa occasione una parte della sinistra antagonista ha indetto una contromanifestazione, giustificata da argomenti divisivi ed offensivi, con il solito vecchio intento di fare l’esame del sangue e dare patenti a chi non la pensa come loro, pur appartenendo in qualche modo, allo stesso mondo.

In tutta questa confusione sarebbe importante sentire una voce Socialista, una voce autorevole, antifascista e democratica, libera da dogmi e dottrine, una voce umanitaria, che sappia parlare per unire la sinistra, almeno contro le idee neofascite di CasaPound.

Manuel Conti
Grosseto

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento