martedì, 11 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Mario Guidetti:
Manovra, sfida all’Europa
Pubblicato il 28-09-2018


Caro direttore,
la notizia del giorno è che la manovra economica del Governo fissa un deficit/PIL al 2,4%: Una sfida all’Europa e lungo l’elenco dei provvedimenti per “essere dalla parte dei cittadini”.

Ai “pur volonterosi e coraggiosi dilettanti allo sbaraglio della nuova Corrida (e noi li applaudiremo)”suggeriamo loro di fare visita al tavolo Hemingway, i cui membri che si definiscono Ministri (ahinoi, purtroppo senza potere), conoscono le vere esigenze delle famiglie che debbono combattere quattro finanziarie (stato – regioni – province – comuni) che spolpano il contribuente italiano!!! È un sistema che non può reggere.

Tutto questo per soffermarci per l’altra notizia del giorno: “Nuovo aumento di luce e gas + 7,6 e 6,1%”. Ma la vera beffa è che l’aumento non riguarda solo il costo della materia prima ma l’intera bolletta. Infatti non esiste praticamente utenza primaria (luce-gas-acqua….) che non sia gravata da addizionali (se non lo sapete, vi è anche quella a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto in Puglia, Basilica, Calabria – chi se lo ricorda più!!!!). Su queste addizionali, si paga l’IVA!!! Tassa sulla tassa: assurdo!

Proponiamo noi, ai volonterosi e coraggiosi dilettanti allo sbaraglio della nuova Corrida (e noi, ripetiamo, li applaudiremo)”, che le addizionali vengano escluse dal pagamento dell’IVA. Proponiamo noi un’IVA unificata ridotta al 4% per le utenze primarie (attualmente vi sono utenze con IVA al 10%, altre al 22%……). Una riduzione della imposta quindi dal 22% (o in alcuni casi dal 10%) al 4% porterebbe un risparmio secco di notevolissima entità sul bilancio annuo di una famiglia. e favorirebbe la ripresa dei consumi.

Cari colleghi Di Maio e Salvini (colleghi in quanto, come chi scrive queste note, pure loro sono iscritti ad un Ordine, quello dei giornalisti che qualcuno vorrebbe eliminare); caro Governo che si “definisce dalla parte dei cittadini”, fatelo senza tanti bla, bla, bla; fatelo prima che persone perbene, disperate non decidano di risolvere le proprie precarietà attaccandosi alla canna del gas, (prima che tale utenza venga sospesa per morosità).

Ad maiora

Mario Guidetti
prampoliniano portavoce del tavolo Hemingway

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento