martedì, 18 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Vita, Famiglia e Libertà. Intergruppo ‘ultracattolico’
Pubblicato il 19-09-2018


gandolfiniL’Italia continua a mettere le lancette indietro, dopo la discussione del famigerato ddl Pillon che porterebbe alla cancellazione dell’assegno di mantenimento rendendo più difficile il divorzio per donne meno abbienti, adesso lo stesso senatore leghista, Simone Pillon, prende parte a un nuovo progetto politico. L’intergruppo, presentato ieri sera a Palazzo Madama, si chiama Vita, Famiglia e Libertà, è composto da 150 parlamentari, e ha come obiettivo contrastare i cambiamenti che ha avuto il nostro Paese con l’approvazione delle leggi sulle unioni civili e sul fine vita. Ma non solo. Ad essere promossi sono natalità, obiezione di coscienza sul testamento biologico, genitorialità e “scoraggiare il ricorso all’aborto”.
Il promotore dell’iniziativa è stato Massimo Gandolfini, neurochirurgo di Brescia e organizzatore dei Family Day del 2015 e 2016, oltre a Simone Pillon c’erano Maurizio Gasparri, Gaetano Quagliarello e il leghista Alessandro Pagano. Tra loro poi anche i cinquestelle, come la grillina Tiziana Drago, che tempo fa aveva organizzato una “veglia” delle Sentinelle in piedi a Catania.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento