domenica, 9 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Beddapoesia, canti della Sicilia popolare all’Ottobrata Romana
Pubblicato il 11-10-2018


MARIO INCUDINE

Mario Incudine

Sabato prossimo, 13 ottobre, alle ore 21, nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, nel calendario della manifestazioni dell’11esima edizione della Ottobrata Romana, andrà in scena una produzione originale della Fondazione Musica per Roma: uno spettacolo che propone storie e canti della Sicilia popolare attraverso opere di nuovi e vecchi maestri della tradizione.

Si tratta della prima esecuzione di “Beddapoesia”, un progetto di Ambrogio Sparagna con l’Orchestra Popolare Italiana, il Coro Popolare diretto da Anna Rita Colaianni, con la partecipazione speciale di Giorgio Onorato. Progetto che si caratterizza per un’originale produzione dedicata alla grande tradizione della poesia popolare.

Il protagonista è Mario Incudine, grande interprete del canto popolare siciliano e solista dell’Orchestra Popolare Italiana.

Lo spettacolo propone una selezione di canti di grande suggestione, alcuni dei quali sono stati tratti dalle più importanti raccolte dell’Ottocento, tra cui quelle di Lionardo Vigo (1799–1879), Giuseppe Pitrè (1841-1916) e di Salvatore Salomone Marino (1847- 1916).

Un progetto originale che attraversa la grande tradizione della poesia popolare siciliana, un “corpus” straordinario ancora largamente diffuso, che, grazie alla sua originaria forza espressiva e alle sue strutture poetiche, ha fortemente caratterizzato la storia della cultura popolare italiana.

Attraverso un lungo e appassionato lavoro di ricerca etnomusicologica, Ambrogio Sparagna ha scelto alcune piccole gemme di questo straordinario patrimonio poetico.

Mario Incudine li reinterpreta esaltandone la loro antica bellezza originaria grazie alla sua straordinaria vocalità, così intensa e drammatica.

Insieme al Coro e all’Orchestra Popolare Italiana, Incudine ci trascina in un viaggio avvincente tra immagini e paesaggi sonori di una Sicilia affascinante, dove vive ancora l’eco di antiche storie e leggende popolari.

Una terra di rara bellezza e di passioni struggenti, come testimonia anche l’intensa ballata di Ignazio Buttitta (1899 – 1997) sulla strage di Portella della Ginestra del Primo maggio 1947.

Ambrogio Sparagna

Ambrogio Sparagna

Appena terminato lo spettacolo subito partenza per il Sud America. Dal prossimo 15 ottobre prossimo, infatti, prenderà il via il tour in Brasile di Ambrogio Sparagna e dell’Orchestra Popolare Italiana, dove proporranno la musica tradizionale italiana e in particolare il loro repertorio di pizziche e tarantelle. Il viaggio toccherà alcune delle più importanti città brasiliane, tipo Brasilia, Porto Alegre, San Paolo e Belo Horizonte.

Redazione Avanti!

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento