lunedì, 15 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Psi, ambiente e mobilità per Bolzano
Pubblicato il 01-10-2018


bolzanoI punti più rilevanti su tema della mobilità, trattati dai candidati socialisti, sono particolarmente incentrati nell’attuazione delle grandi opere in tema di mobilità previste in particolare per il capoluogo e finora rimandate. Il traffico, nei grandi centri come Bolzano, è ai livelli inaccettabili di sempre. L’inquinamento relativo subisce il passaggio dell’autostrada. Autostrada che correndo sul suolo cittadino, è di gran lunga la principale fonte di inquinamento da traffico a Bolzano così come a Bressanone.

amI socialisti vogliono che la Provincia e il suo capoluogo pongano la tutela dell’ambiente, dell’aria e della natura, al centro dell’iniziativa politica, in particolare favorendo la mobilità sostenibile con un corretto equilibrio tra i diversi mezzi di locomozione e risparmiando risorse naturali ed economiche. Deve procedere con estrema urgenza l’impegno primario di trovare le risorse finanziarie necessarie, a progettare e realizzare le gallerie della variante alla SS12 e del Monte Tondo, nonché l’implementazione della rete ferroviaria collegata con il progetto Areale: passante di Bolzano, terzo binario, nuove stazioni urbane

Ci impegniamo per l’implementazione dei progetti previsti dal PUT, in particolare di collegamento con i Comuni limitrofi, come la prosecuzione dei lavori del Metrobus per l’Oltradige, ma anche il completamento e la messa in sicurezza della rete ciclabile e pedonale, non trascurando un costante controllo sulla manutenzione straordinaria dei ponti, dei cavalcavia e dei sottopassi.

I socialisti sostengono l’attuazione del piano CO2 neutrale e la partecipazione ai progetti innovativi avviati nel territorio, come quello sull’idrogeno per trazione. Ogni azione del governo provinciale dovrà tenere in considerazione il maggiore vantaggio possibile in termini di bilancio ambientale e di CO2 prodotta, con la progressiva riduzione dell’inquinamento atmosferico determinato dai motori termici.

Alessandro Bertinazzo
Segretario PSI dell’Alto Adige

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento