sabato, 20 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

“Cose popolari”, come occupare abusivamente una casa sfitta
Pubblicato il 05-10-2018


COSE POPOLARI1

L’insormontabile problema della casa dalle cronache giornalistiche alle tavole del palcoscenico con uno spettacolo che sembra tratto dalla vita di tutti i giorni. Una pièce che fa riflettere, ridere e commuovere, con storie e personaggi autentici. Proprio come la vita vera.

Da giovedì 4 a domenica 14 ottobre, infatti, andrà in scena, al Teatro Ghione di Roma, in via delle Fornaci n. 37, la commedia “Cose Popolari” di Nicola Pistoia, Francesco Stella e Ariele Vincenti; interpretata da Nicola Pistoia, Ariele Vincenti, Francesco Stella e Giordana Morandini; scene e costumi di Morena Nastasi; disegno luci Francesco Barbera; aiuto regia Emanuele Guzzardi; per la regia di Nicola Pistoia.

La storia è ambientata nella Roma di oggi. E racconta del sogno proibito di Fabio che, a causa delle precarie condizioni economiche e lavorative in cui versa, non può permettersi di sostenere le spese per l’affitto di una casa, figuriamoci di acquistarla.

Ma per lui è urgente trovarla questa benedetta sistemazione. E così, all’insaputa della compagna Patrizia, trascina il suo amico e cognato Stefano nel disperato tentativo di occupare abusivamente una casa popolare, ormai disabitata.

A far loro da “guida” in questa avventura tanto illegale quanto inevitabile è Mario, il misterioso dirimpettaio amante della musica classica e della raccolta differenziata.

“Cose popolari”, scritto “a sei mani” da Nicola Pistoia (anche regista), Ariele Vincenti e Francesco Stella – in scena insieme a Giordana Morandini – sfrutta il tema degli illeciti e degli abusi che circondano il mondo degli alloggi popolari, tanto trattato nella cronaca degli ultimi tempi, come pretesto per raccontare quattro storie del popolo, quattro vite concrete che il destino ha deciso di intrecciare sul pianerottolo di un condominio. Cose popolari, appunto, ispirate a una vicenda vera, o forse a migliaia di vicende vere.

Redazione Avanti!

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento