sabato, 17 novembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Gas, la polacca Pgnig si accorda con società USA
Pubblicato il 19-10-2018


pgnig-logoÈ battaglia aperta in campo energetico tra la russa Gazprom e la polacca Pgnig. Dopo gli screzi iniziati con le sanzioni europee, adesso Varsavia punta fuori dal Vecchio Continente. Il paese ha di recente avviato una forte iniziativa per rallentare i piani del Cremlino sul Nord Stream, anche appellandosi più volte contro l’Ue. Ma ora per liberarsi dalla morsa russa i polacchi fanno affidamento sull’asse con gli Stati Uniti.
La compagnia polacca ha recentemente dichiarato di aver portato a termine due accordi di fornitura di gas naturale dai progetti Calcasieu Pass e Plaquemines Venture Global. L’americana Venture Global sta sviluppando sia l’impianto di Calcasieu Pass da 10 mtpa sul Golfo del Messico sia l’impianto LNG (gas naturale liquefatto) da 20 mtpa Plaquemines sul fiume Mississippi che dovrebbe essere completato rispettivamente nel 2022 e nel 2023. Piotr Wozniak, ha annunciato di aver stipulato un accordo con la società statunitense Venture Global LNG per un periodo di 20 anni con una consegna di 2 milioni di tonnellate all’anno.
Ma non solo, poche ore fa il produttore energetico statale polacco Pgnig ha acquistato, tramite la sua filiale ad Oslo, una quota della licenza per la concessione dell’utilizzo della piattaforma continentale norvegese. Le azioni sono state acquisite dalla compagnia norvegese Equinor Energy ed hanno un valore prossimo a 200 milioni di euro. Lo ha detto la società in un comunicato stampa citato dall’agenzia “Pap”. Pgnig ha annunciato che il contratto copre l’acquisto del 30 percento delle azioni della licenza “Pl044” di Equinor Energy. L’operatore del deposito è ConocoPhillips Norway AS, mentre gli altri partner in concessione sono Total e Eni Norge.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento