lunedì, 15 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Psi: manifesto per l’Europa contro internazionale nera
Pubblicato il 03-10-2018


bandiera-psi

“L’elezione del Parlamento europeo nel 2019 sarà un’occasione cruciale per il futuro dell’Europa e del mondo. Dal suo esito dipenderà la continuità di una prospettiva di crescita nella libertà delle persone e dei mercati, oppure la regressione ulteriore nel disordine internazionale”. È quanto si legge nell’incipit del Manifesto per L’Europa approvato all’unanimità nella segreteria nazionale del Psi, tenutasi oggi a Roma, alla presenza del Segretario Nencini.  “La responsabilità di chi ha un’altra idea di Europa è grande. Non si può più aspettare”- si legge ancora nel manifesto.

“I socialisti auspicano: che le tre forze che hanno finora rappresentato la constituency dell’Unione Europea – Ppe, PSE, Alde – stringano un’alleanza preelettorale aperta ad altri soggetti che garantisca la rifondazione dell’Unione Europea tornando al primato della politica: rafforzare la politica estera e di sicurezza, rivedere le politiche economiche e sociali valorizzando il principio di sussidiarietà e mettendo le briglie ad una deleteria finanziarizzazione, evoluzione della Commissione in un vero governo legittimato da libere elezioni, voto a maggioranza qualificata, e infine una forte tensione federale. Che la mobilitazione necessaria ad allontanare i rischi che incombono debba coinvolgere tutta la società italiana, trascendendo largamente le logiche interne ai partiti maggiori. Per questo invitano le forze riformiste a scegliere assieme, e con un processo aperto, il candidato alla presidenza della Commissione Europea.

I socialisti si impegnano alla costituzione di un’alleanza repubblicana, europeista, aperta al mondo civico, che si presenti agli elettori per sbarrare il passo all’Internazionale nera promossa dal leader della Lega e al fronte anti europeista di cui i 5 Stelle fanno parte”- si conclude nel documento. Nel mese di novembre si terrà una convenzione nazionale politica, aperta al mondo riformista e socialista, dove si discuterà di questi temi.
LEGGI IL MANIFESTO

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento