lunedì, 15 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Si dimette Haley promotrice di ‘Gerusalemme Capitale’
Pubblicato il 09-10-2018


haley pompeoNikki Haley è stata per alcuni una voce moderata tra i repubblicani, per altri mina vagante per posizioni troppo estreme, tanto da contraddistinguersi anche rispetto al suo presidente e al suo ex capo, il primo segretario di Stato, Rex Tillerson. Ma poche ore fa l’ambasciatrice Usa all’Onu Nikki Haley si è dimessa e Donald Trump ha accettato le sue dimissioni. Una mossa che anticipa l'”importante annuncio” che il presidente Usa farà con la stessa Haley nello Studio Ovale a minuti. La Haley non ha voluto confermare la notizia a Reuters ma la portavoce della casa Bianca Sarah Sanders ha confermato l’incontro tra i due. Non è ancora chiaro il motivo delle sue dimissioni, ma l’ex governatrice della Sud Carolina nella sua carriera di ambasciatrice verrà ricordata soprattutto per i suoi toni forti e poco diplomatici, come il suo impegno che ha innescato scintille per riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele o le sue ‘avvertenze’ all’Onu sulla Siria: “Se non agite voi, lo faremo noi”.  Haley inoltre si è distinta portando avanti una linea dura contro la Corea del Nord e l’Iran, due dei principali dossier di politica estera del governo di Trump.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento