mercoledì, 21 novembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Gli appelli sulla salvaguardia del territorio  vanno a vuoto
Pubblicato il 05-11-2018


E’ preoccupante questa persistente irresponsabilità verso i nostri concittadini e gli stessi Scienziati, che da tempo chiedono investimenti per prevenire i disastri e i morti provocati dalle alluvioni, terremoti e dissesto idrogeologico.Passano i Governi ma la storia si ripete, tutti alla ricerca di proposte ad effetto, peraltro fallaci, come il falso superamento della “Fornero” e il Reddito di Cittadinanza, che è limitato nel numero e pasticciato nelle norme, oltre che senza copertura e quindi da far pagare ai giovani. Ormai da tante parti si vive nel terrore delle piogge, che quando non producono disastri determinano impossibilità di muoversi per impraticabilità delle strade.

Giorni fa abbiamo avuto la chiusura a Roma di tante Vie “per caduta alberi”, oggi abbiamo registrato l’impraticabilità di tante strade a causa della mancata pulizia dei chiusini pieni di foglie. La gente è esausta e fortemente arrabbiata da questo comportamento irresponsabile di Governi e Amministratori non all’altezza dei loro compiti. Manca la Cultura del Buon Governo e dell’umiltà nella guida di importanti Amministrazioni.Basta con gli spot propagandisti e facciamo sentire il nostro sdegno per
queste incapacità e menefreghismo.

Gioacchino Assogna

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento