sabato, 17 novembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Lecce, 19enne muore in fabbrica di fuochi
Pubblicato il 09-11-2018


cosmaEsplosione nella fabbrica di fuochi d’artificio Pirotecnica dei fratelli Cosma di Arnesano, nella provincia di Lecce. Due gli operai colpiti, il più giovane è morto, Gabriele Cosma, soli 19 anni e figlio del titolare della fabbrica, Dario. Con lui, nell’esplosione, è rimasto gravemente ferito Gianni Rizzo, di 41 anni di Carmiano.
Gabriele aveva seguito sin da ragazzo l’attività lavorativa di famiglia, che aveva visto protagonisti prima il nonno – fondatore dell’azienda pirico Fratelli Cosma – e poi il padre, Dario, e gli zii Andrea e Gianluca che al momento dello scoppio non si trovavano molto lontani dal ragazzo.
A causare l’esplosione potrebbe essere stata una fiammata improvvisa generata dal macchinario per l’asciugatura dei colori.
La deflagrazione ha provocato anche il cedimento di una parte della tettoia della struttura.
Sulla vicenda indaga il nucleo investigativo dei carabinieri di Lecce. Intervenuto anche il personale dello Spesal. Tutta l’area esterna della fabbrica è sotto sequestro.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento