mercoledì, 21 novembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Libia, tutto pronto per il vertice di Palermo
Pubblicato il 07-11-2018


villa igieaMentre il Governo è impegnato a trovare gli accordi sui dl sicurezza e prescrizione, Palazzo Chigi si prepara per il vertice sulla Libia, il più importante per la Farnesina e per Roma. Alle 18 ci sarò vertice a Palazzo Chigi sulla Libia, in vista della conferenza in programma il 12 e il 13 novembre a Palermo. Si tratta di una riunione ‘allargata’, dove, oltre al premier Giuseppe Conte, ci saranno anche gli addetti ai lavori della Farnesina.
Il 12 e il 13 novembre si terrà nel capoluogo siciliano la conferenza internazionale che mira alla stabilizzazione del Paese nordafricano.
L’Italia prova ancora una volta a cercare di trovare un equilibrio e ha invitato anche l’uomo forte della Cirenaica e comandante dell’autoproclamato Esercito nazionale libico (Lna). Tuttavia nelle ultime ore la stampa locale fa sapere che “Haftar non sarà a Palermo”, ma l’ufficio stampa dell’Esercito libico non conferma. Nelle ultime ore sono comunque insistenti le voci secondo le quali il generale Khalifa Haftar potrebbe non partecipare alla Conferenza di Palermo per la Libia in programma il 12 e 13 novembre. Lo riferiscono non meglio precisate fonti diplomatiche al sito web informativo “The Libyan Address Journal”, considerato vicino al generale Haftar e ostile al governo di Tripoli. “L’assenza del maresciallo di campo Haftar come comandante generale dell’Esercito nazionale libico segna il fallimento della conferenza di Palermo prima ancora che sia iniziata. L’assenza di una delle forze più dominanti in Libia è un fallimento del governo italiano in Libia”, aggiungono le fonti. La notizia è stata pubblicata tuttavia solo sulla versione in inglese del portale libico e, al momento, non ve n’è traccia in lingua araba sui media libici.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento