sabato, 17 novembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Scrive Andrea Zirilli:
Droga, riduzione della ‘domanda’
Pubblicato il 09-11-2018


Vedendo i recenti casi di cronaca, è fondamentale capire che una delle azioni prioritarie per contrastare l’uso non terapeutico di sostanze psicotrope è la “riduzione della domanda”.
Si intendono per azioni di riduzione della domanda, tutte le azioni di prevenzione, trattamento e riduzione del danno.
La prevenzione mira ad evitare che nuovi individui possano avviarsi alla tossicodipendenza o che coloro che hanno sperimentato un “uso occasionale”, possano diventare tossicodipendenti. Il luogo privilegiato per l’attività preventiva, è la scuola, senza però dimenticare l’intervento informativo sui cosiddetti “adulti significativi” (genitori, insegnanti, o tutti coloro che hanno interazione con i ragazzi).
Il trattamento, riguarda tutte le azioni di cura dei soggetti che hanno una dipendenza. Per il trattamento, non si deve pensare solo a trattamenti in ricovero o supporto in strutture ambulatoriali, ma nel trattamento devono essere inserite tutte le azioni del post, per supportare il soggetto verso il suo reinserimento sociale (formazione e programmi occupazionali).
La riduzione del danno infine, fa riferimento a tutte le iniziative che hanno come obiettivo prioritario la salute del consumatore.
Nella riduzione del danno, rientrano tutte le azioni volte al contenimento dei casi di overdose, di prevenzione delle malattie e di diminuzione della criminalità associata alla tossicodipendenza.
Ora pensiamo ai recenti casi di cronaca: uno di questi interventi avrebbe potuto rendere più difficile la via verso la tossicodipendenza?

Andrea Zirilli

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento