mercoledì, 23 Ottobre, 2019

Caso Lusi, dopo il sì all’arresto della giunta del Senato ora tocca all’Aula

0

La Giunta per le immunità del Senato ha votato a favore della richiesta di arresto del senatore Luigi Lusi, avanzata dalla procura di Roma. Sono 13 i senatori che hanno votato per l’arresto dell’ex tesoriere della Margherita, 4 i contrari e 2 che non hanno partecipato. La decisione finale ora spetta all’aula di Palazzo Madama. La Giunta, con 13 voti, ha bocciato la mozione avanzata del relatore Giuseppe Saro, del Pdl, che proponeva di non concedere l’autorizzazione.

FOLLINI SODDISFATTO, MA SI TEME PER IL VOTO SEGRETO –  «C’è stata una larga maggioranza per concedere l’autorizzazione, sarò io relatore in aula e porterò questa proposta. Sono garantista per antica convinzione. In questo caso però garantire i diritti di tutti e garantire le istituzioni vuol dire prima di tutto evitare ogni forma di impunità». Così Marco Follini, presidente della Giunta per le autorizzazioni a procedere del Senato ha commentato l’autorizzazione all’arresto per l’ex tesoriere della Margherita Luigi Lusi.

SARO (PDL) “IL GARANTISTA” – «Non ho mai detto che nei confronti di Lusi c’era il “fumus persecutionis”», ha detto Saro, «la mia relazione era basata sul fatto che ormai non c’è più pericolo di reiterazione del reato, di fuga e di inquinamento delle prove». Attenzione rivolta anche al tema del voto segreto dopo che, nei giorni scorsi, il Senato aveva ribaltato il verdetto della Giunta per le autorizzazioni a procedere per l’esponente del Pdl Sergio De Gregorio. Proprio pronunciandosi in merito ai rischi del voto segreto in aula e a quanto accaduto la scorsa volta, il senatore Giuseppe Saro ha chiarito: quando si doveva votare sul caso De Gregorio «ero capogruppo e quindi spettava a me chiedere il voto segreto e l’ho fatto. Con Lusi no, ma credo che qualcuno lo farà». Raggiunto dall’Avanti!online, il presidente Follini ha dichiarato che si augura davvero «che questa volta l’aula voterà in conformità con la decisione della giunta».

LUSI «MI ASPETTAVO LA DECISIONE» – «Era un esito atteso. Non mi aspettavo che la Giunta votasse contro l’arresto». Così ha commentato Luigi Lusi la decisione della Giunta per le autorizzazioni del Senato, favorevole alla richiesta del suo arresto. Alla domanda se interverrà in aula, Lusi ha risposto: «Certo, se non intervenissi sarei un incosciente».

Roberto Capocelli

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply