domenica, 19 Maggio, 2019

Al Sala Umberto di Roma “Romeo l’ultrà e Giulietta l’irriducibile”

0

Al Teatro Sala Umberto di Roma – fino a domenica 5 maggio – in scena “Romeo l’ultrà e Giulietta l’irriducibile” di Gianni Clementi. Un titolo che prende solo a prestito i due appellativi “ultrà” e “irriducibile” (come fece Shakespeare con i Montecchi e Capuleti) per indicare due fazioni opposte, annebbiate da un odio reciproco talmente radicato e insensato, da sconfiggere la purezza e l’amore di due ragazzi.

Un testo in versi che segue le linee guida del classico shakespeariano, ma usa un linguaggio decisamente popolare, in fin dei conti una storia “coatta”, che vive in una Roma popolare, periferica, dove i ragazzi guardano alla domenica calcistica, alla loro fede sportiva, come il fine ultimo della loro esistenza.

A interpretare “Schizzo”, un ragazzo romano di periferia tifoso giallorosso è Luca Paniconi (in foto), classe 1983. Il ruolo di Luca, in chiave moderna sarebbe “Baldassarre”, miglior amico di Romeo che avrà l’arduo compito di dirgli che la sua amata Giulietta, figlia del capo degli irriducibili da sempre nemici degli ultras della Roma, è morta.
L’attore romano è reduce da un 2018 pieno di soddisfazioni e un 2019 iniziato bene. Oltre al ruolo teatrale, infatti, Luca ha interpretato un personaggio in una serie tv Netflix. “Recitare e interpretare riempie l’anima e mi fa sentire vivo” confida all’Avanti! l’attore romano.

In Suburra 2 – la serie, online su Netflix a partire dallo scorso 22 febbraio, Luca interpreta Sergio Gravoni, un trentenne nipote di un noto boss di Ostia. Durante le riprese della serie tv ha accettato di girare la scena più pericolosa personalmente (a un certo punto sarà incendiato vivo, ndr). “Il coraggio non mi manca e mi piace mettermi alla prova” conclude l’attore romano.

Silvia Sequi

Ritratti: Andrea Ciccalè ©

Foto di scena per gentile concessione di Netflix Italia ©

Condividi.

Riguardo l'Autore

Leave A Reply